“Bellezza Ritrovata. Caravaggio, Rubens, Perugino, Lotto e altri 140 capolavori restaurati” COMMENTA  

“Bellezza Ritrovata. Caravaggio, Rubens, Perugino, Lotto e altri 140 capolavori restaurati” COMMENTA  

A Milano, fino al 17 luglio 2016 presso le Gallerie d’Italia, si svolge  la mostra dal titolo: “Bellezza Ritrovata. Caravaggio, Rubens, Perugino, Lotto e altri 140 capolavori restaurati”. Si tratta di un viaggio all’insegna dell’arte, i capolavori sono stati tutti restaurati e ora sono  visibili al pubblico che li puo’ ammirare in  tutta la loro bellezza. In mostra, il visitatore finalmente potrà  ammirare ben centoquaranta capolavori  fra pitture, affreschi, mosaici, sculture, manufatti tessili, oreficerie dei celebri maestri della pittura italiana di tutti i tempi. Tra i capolavori piu’ significativi restaurati spiccano in modo particolare,   il ritratto del Cavaliere di Malta del Caravaggio e il trionfo barocco del Cristo Risorto di Rubens di Palazzo Pitti. Nei loro dipinti è predominante la componente umana , sia fisica che emotiva, con un drammatico ritorno all’ uso della luce.

Leggi anche: Si apre la stagione alla Scala di Milano, tra tensioni e unità antisommossa

Fonte Foto: wikipedia.org

 

Leggi anche

Come ridurre danni da fuochi d'artificio
Cultura

Come ridurre danni da fuochi d’artificio

I fuochi d'artificio fanno parte dell'arte pirotecnica. Questi sono l'ultimo, e più gradito, spettacolo in tutte le feste. I fuochi d'artificio sono stati creati in Cina nell'ottavo secolo. Essi venivano usati, fino all'ottocento, solo nelle feste dei nobili e nelle cerimonie militari. Oggi questi vengono usati per salutare l'anno nuovo. Nella festa di fine anno utilizzo di fuochi d'artificio può portare a provocare danni alle persone, agli animali e possono portare a creare principi d'incendio. Infatti, dentro ad essi si trovano tre componenti: il combustibile; il comburente, che sono materiali che contengono ossigeno; additivi per gli effetti pirotecnici. Questi tre Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*