Benefici dei prebiotici

Guide

Benefici dei prebiotici

prebiotici

Si sente molto spesso parlare di probiotici, ovvero alimenti che favoriscono il benessere della flora intestinale. Esistono però anche farmaci e cibi detti prebiotici.

I prebiotici sono stati studiati a partire dagli anni novanta, e sono in sostanza quegli elementi che riescono a superare tutta la prima parte di intestino senza essere digeriti, giungendo pressochè intatti all’intestino crasso e al colon. In questo modo vengono trasformati in acidi grassi, utili a diminuire il PH. La diminuzione del PH a sua volta ha come effetto l’eliminazione dei batteri e di altri agenti patogeni per l’intestino, e in generale una migliore funzionalità dell’apparato nel suo complesso.

Dei probiotici fanno parte le inuline, che si trovano nella cicoria e nei carciofi; il lattitolo, usato anche come dolcificante; gli oligosaccaridi della soia e il lattulosio. I probiotici si possono assumere sotto forma di integratori alimentari, e si trovano anche in cibi come le banane, l’aglio, i fagioli e i porri, la cipolla.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*