Beppe Grillo indagato dalla Procura di Genova - Notizie.it

Beppe Grillo indagato dalla Procura di Genova

News

Beppe Grillo indagato dalla Procura di Genova

Beppe-Grillo-Elezioni-anticipate-Vincere-620x3501

“Istigazione di militari a disobbedire alle leggi” è questo il capo d’accusa ex art. 266 c.p. che pende sul capo del leader del Movimento Cinque Stelle, Beppe Grillo. La Procura di Genova ha aperto un fascicolo d’inchiesta a seguito di un esposto di Fausto Raciti, coordinatore dei giovani del Pd e parlamentare. Questi mette in evidenza come Grillo, in una lettera indirizzata ai vertici di Esercito, Polizia e Carabinieri li invitasse a non schierarsi a favore della classe politica.

Insomma, secondo Raciti nelle parole del leader del M5Stelle si ravvisa un vero e proprio reato, quello di istigazione alla disobbedienza. La lettera risale al 10 dicembre scorso, in occasione della manifestazione dei Forconi durante la quale alcuni agenti addetti all’ordine pubblico si levarono il casco protettivo schierandosi con i manifestanti.

Queste le parole di Grillo, finite adesso nel mirino dei giudici. “Vi chiedo di non proteggere più questa classe politica che ha portato l’Italia allo sfacelo, di non scortarli con le loro macchine blu o al supermercato, di non schierarsi davanti ai palazzi del potere infangati dalla corruzione e dal malaffare.

Le forze dell’ordine non meritano un ruolo così degradante. Gli italiani sono dalla vostra parte, unitevi a loro. Nelle prossime manifestazioni ordinate ai vostri ragazzi di togliersi il casco e di fraternizzare con i cittadini. Sarà un segnale rivoluzionario, pacifico, estremo e l’Italia cambierà. In alto i cuori”.

1 Commento su Beppe Grillo indagato dalla Procura di Genova

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche