Beppe Grillo si riprende la leadership alla festa M5S a Palermo: ‘Torno per vincere le elezioni’ COMMENTA  

Beppe Grillo si riprende la leadership alla festa M5S a Palermo: ‘Torno per vincere le elezioni’ COMMENTA  

BEPPE GRILLO A PALERMO

La Festa M5S a Palermo si è aperta con l’accorato intervento di Beppe Grillo che ha annunciato la voglia di tornare leader del movimento.

Non poteva che essere lui ad aprire la Festa M5S a Palermo. Beppe Grillo, il co-fondatore del movimento pentastellato, ha aperto la kermesse con un primo intervento dal palco del foro italico del capoluogo siciliano dove ha ricordato la figura di Gianroberto Casaleggio, il guru del M5S, scomparso pochi mesi fa. ‘Mi manca molto Gianroberto – ha raccontato commosso alla folla che assiepava la piazza – lui era li con me quando arrivai in Sicilia a nuoto. Con lui parlavo, magari litigavo, ma è lui che ha creato questa cosa meravigliosa’.

Il comico genovese ha annunciato anche il suo ritorno a pieno titolo nel confronto politico: ‘Se devo fare il capo politico lo farò. Io ci sono a tempo pieno. Voglio vincere le elezioni e dimostrare che possiamo governare Torino, Roma, Livorno…anche con gli sbagli che abbiamo fatto. E ci serve questa storia’.

Anche Chiara Appendino presente alla festa del M5S

Sul palco ad applaudire l’intervento di Grillo alla Festa M5S a Palermo, c’era il direttorio al completo e Davide Casaleggio. Fino a tarda serata si susseguiranno gli interventi da parte di parlamentari e consiglieri. Presente anche la sindaca di Torino, Chiara Appendino, mentre è stata costretta a rimandare l’arrivo Virginia Raggi a causa del crollo della palazzina a Roma.

Leggi anche: La Camera respinge la mozione di sfiducia contro il ministro Boschi


‘Abbiamo concluso la prima fase di un grande esperimento, da oggi partirà una seconda fase che inaugureremo stasera’ aveva detto il comico genovese in mattinata uscendo dall’hotel Posta ai taccuini dei cronisti che lo hanno atteso sotto l’hotel dove alloggia.

Leggi anche

terremoto amatrice
Cronaca

Terremoto M 3.7 al centro Italia, molte segnalazioni da Teramo e Ascoli Piceno

Dopo i terremoti intensi registrati tra California, Cina e isole Salomone, anche l'Italia torna a tremare. E' accaduto poco fa nel centro Italia, a poca distanza dall'epicentro dei terremoti che hanno sconvolto il Paese tra agosto ed ottobre. Qui insiste dal 24 agosto uno sciame sismico incessante, caratterizzato da decine di migliaia di terremoti, alcuni dei quali piuttosto intensi. Come quello di poco fa, un sisma significativo di magnitudo 3.7 che ha avuto il suo epicentro nell'area appenninica del centro italia, tra le province di Ascoli Piceno e Teramo, al confine tra Abruzzo e Marche. Proprio da qui sono giunte Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*