Bere birra è salutare e fa bene, ecco i motivi

Salute

Bere birra è salutare e fa bene, ecco i motivi

Bere birra con moderazione e dunque senza esagerare, fa bene all’organismo ed è salutare. E’ quanto scoperto da alcune ricerche effettuate dalla Facoltà di Medicina dell’Università di Granada e del Consiglio Superiore della Ricerca Scientifica di Madrid che hanno sfatato una visione fin troppo comune. Bere birra non ingrassa e sarebbe addirittura in grado di reidratare l’organismo dopo l’esercizio fisico. Ma non solo: previene il morbo di Parkinson e riduce il rischio di calcolosi renale. Inoltre accresce i livelli di colesterolo ‘buono’ e contiene silicio, fibre, antiossidanti e vitamina B. Ma come può non ingrassare? la birra ha un contenuto di kcal per ml piuttosto ridotto: solo 43 per la birra alcolica e 17 per quella analcolica. Bere birra consente di reintegrare i sali minerali persi durante lo sport e disseta poichè composta in gran parte di acqua.

Tra le sostanze di cui è ricca c’è il magnesio che aiuta a contrastare la formazione dei calcoli e sembrerebbe anche ridurre il rischio di contrarre il morbo di Parkinson.

L’alto contenuto di antiossidanti contrasta la formazione di radicali liberi i principali responsabili dell’invecchiamento cellulare. Invece le vitamine del gruppo B di cui è ricca, in particolare della B12, della B6 e della B9, sono indispensabili per il buon funzionamento del sistema nervoso e proteggono dalle malattie cardiovascolari. Pur essendo una bevanda, è poi ricca di fibre solubili (derivate dalle pareti cellulari dell’orzo). Un consumo non eccessivo e di birra non eccessivamente alcolica dunque può rappresentare una valida forma di sostegno all’organismo.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche