Bere poca acqua, ecco cosa provoca all’organismo COMMENTA  

Bere poca acqua, ecco cosa provoca all’organismo COMMENTA  

174002985-638x425

Una delle abitudini più salutari che ognuno di noi dovrebbe seguire per stare bene è quella di bere abbastanza acqua (alcuni dicono circa due litri al giorno). Bere acqua è fondamentale per il benessere dell’organismo, sia d’estate (quando si suda di più e bisogna reintegrare i liquidi persi) sia in inverno, per mantenere i giusti livelli di idratazione nell’organismo. Ma non tutti conoscono le conseguenze della mancanza di acqua nel corpo. Conviene sapere cosa succede nell’organismo quando non si assicura la giusta quantità di acqua.

Leggi anche: La Grecia si rivolge al gioco per sanare il bilancio


1)      Il metabolismo non funziona come dovrebbe: il dottor Howard Murad spiega le conseguenze della poca acqua a livello metabolico, nel suo libro “Il segreto dell’acqua”. Se l’organismo è sufficientemente idratato anche il metabolismo è più veloce e quindi si perdono i chili in più in modo più semplice e senza sforzi inutili;

2)      Aumentano i problemi di salute: se si beve abbastanza acqua si evita il rischio di calcoli renali, infezioni al colon e alle vie urinarie. Una corretta idratazione previene anche eventuali attacchi cardiaci;

3)      Il cervello rallenta la sua attività: una ricerca effettuata a Londra nel 2011 su un gruppo di adolescenti ha rilevato che se il corpo è disidratato il cervello lavora con più fatica, e impiega più tempo per risolvere i problemi di logica;

4)      Aumentano le rughe: la disidratazione provoca conseguenze anche alla pelle del viso, che si riempie di rughe d’espressione. Bere acqua permette di rinvigorire i tessuti e avere un colorito più roseo e fresco;

5)      Si mangia di più: l’Istituto per la sanità pubblica ha scoperto che bere due bicchieri di acqua prima dei pasti riduce la fame e quindi permette di bruciare più calorie durante il pranzo.

Leggi anche: Curtis McKinstry: la trans del finto sequestro di Lapo Elkann


 

 

 

Leggi anche

Guida a folle velocità: ventenne si schianta in diretta
News

Guida a folle velocità: ventenne si schianta in diretta

i social network e l'uso dello smartphone stanno diventando peggio delle droghe. così un giovane è morto: andando a 170 km orari e facendo una diretta su facebook.   Ventenne si schianta video diretta Una folle corsa e poi infine lo schianto, questo è il video choc postato sui social da un giovanissimo americano. Il ragazzo guida a quasi 170 chilometri all'ora in mezzo al traffico, e riprende tutto con lo smartphone perché  trasmette il video in diretta su Facebook fino allo schianto, schianto  contro le barriere. Il ventenne Onasi Olio-Rojas è riuscito a salvarsi dopo il terribile incidente che, secondo Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*