Berlino: quando andare e cosa vedere

Berlino: quando andare e cosa vedere

Viaggi

Berlino: quando andare e cosa vedere

Berlino

 

Berlino è la maggiore città di Germania, un crocevia di culture che la rendono una capitale europea unica nel suo genere.

Un luogo di rinascita in cui storia antica e moderna si incontrano, in un ambiente ricco giovanile, vivo e vivace. Il periodo migliore per visitarla, evitando soprattutto le basse temperature invernali, le nevicate e le correnti gelide è da metà maggio a fine settembre. L’estate è calda, ma non esageratamente, le temperature arrivano fino ai 24° in luglio e agosto, i mesi più caldi.

Vediamo alcuni luoghi di Berlino da visitare se la si vede per la prima volta, le cose, quindi, più classiche. Per prima troviamo l’Alexanderplatz, la più grande di Germania, storicamente la più influente della parte orientale, zona commerciale e importante snodo ferroviario d’Europa. Uno dei simboli di Berlino, la Bradenburger Tor (Porta di Bradenburgo), situata tra i quartieri Tiergarten e Mitte, è una porta in stile neoclassico, sempre collegata alla storia della Germania, alle sue rivoluzioni, sconfitte e rinascite sin dal XVIII secolo.

Il Monumento alla memoria delle vittime dell’Olocausto, 2.711 blocchi di cemento di diverse dimensioni con la sua esposizione permanente nei sotterranei.

Un viaggio nei dolori della storia, una commemorazione alle vittime ebree del genocidio nazista.

A Berlino si trova uno dei più grandi orti botanici del mondo: il Botanischer Garten, con 22.000 specie di piante e i suoi 43 ettari, vi lascerà di stucco. Così come il castello costruito per la regina di Prussia Sofia Carlotta: lo Schloss Charlottenburg, una magnifica residenza che contiene, tra l’altro, un’importantissima collezione di pittura francese della fine del 1.700, il tutto circondato da uno splendido giardino in stile barocco.

Esiste un museo a cielo aperto a Berlino, al lato del fiume Sprea, nel quartiere Friedrichshain, chiamato east side gallery: i resti del muro di Berlino sono stati riempiti di coloratissimi graffiti, un omaggio internazionale alla libertà e alla pace di 1,3 chilometri di lunghezza, con più di cento dipinti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche