Berlino, esecuzione criminale e non attentato

Esteri

Berlino, esecuzione criminale e non attentato

Charlottenburg

L’esplosione di questa mattina nel quartiere Charlottenburg di Berlino non è un attentato terroristico. L’ipotesi, temuta inizialmente, è stata scartata completamente.

Non si tratta di un attacco terroristico l’esplosione dell’auto che questa mattina ha gettato nella paura il centro di Berlino. Dopo l’ipotesi del terrorismo, la Polizia ha confermato che non c’è rischio per la sicurezza nazionale, anche se l’accaduto è tutt’altro che casuale.

L’uomo che era a bordo era di origine turca viveva e in Germania da molto tempo. Era conosciuto dalla Polizia per gioco d’azzardo, droga e spaccio di banconote false e la sua morte pare sia un’esecuzione per mano della criminalità organizzata. E’ stata confermata la presenza di un ordigno all’interno dell’auto, come avevano annunciato gli inquirenti all’inizio, quando l’ipotesi dell’attentato era ancora molto forte.

Nonostante la Germania intera tiri un sospiro di sollievo, resta la preoccupazione per quanto accaduto, che fortunatamente non ha coinvolto altre persone.

Anche in Italia c’è stata molta agitazione tra i genitori di un’intera classe di ragazzi che era arrivata proprio questa mattina a Berlino. Rassicurati dagli stessi ragazzi, i genitori hanno potuto calmarsi, confortati anche dalla Farnesina, la quale aveva attivato l’Unità di Crisi per confermare l’assenza di italiani coinvolti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche