Berlusconi contro Sanremo, andava spostato

News

Berlusconi contro Sanremo, andava spostato

Sarà un Festival di Sanremo molto particolare quello in programma la prossima settimana. Infatti i tre principali leader politici in corsa alle elezioni in programma il 24 e il 25 febbraio, ovvero Monti, Bersani e Berlusconi, terranno le loro conferenze stampa in prima serata su Rai2 tra martedì 12 e giovedì 14 febbraio. Nulla di strano se non fosse che, alla stessa ora sul primo canale della Rai, andrà in onda il Festival di Sanremo. E’ quanto stabilito dal sorteggio della commissione di Vigilanza Rai.

Al Cavalliere la cosa non va giu e, nel corso di un’intervista alla web tv de Il Messaggero ha dichiarato: “Il Festival di Sanremo si aggiunge alla par condicio e complica la possibilità di comunicare. La par condicio è la legge più assurda che si poteva immaginare e che vige solo nel nostro sistema. Anche il più piccolo partito ha lo stesso spazio in tv del grande.

Sanremo andava assolutamente spostato ed è incomprensibile la decisione della Rai, tanto più che ci stiamo giocando il nostro futuro con le prossime elezioni”. Immediata la replica, via Twitter, del prossimo conduttore del Festival Fabio Fazio: “Berlusconi ha detto che Sanremo andava spostato: ma dove? Aspettiamo proposte!”.

Lo scorso dicembre era nata una polemica sul possibile rinvio del Festival a dopo le elezioni ma , una volta stabilito che si sarebbe andati alle urne a fine febbraio, si è deciso di non spostare l’importante appuntamento televisivo, rimasto confermato per la prossima settimana.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche