Berlusconi e il finto rinnovamento: «Solo il 10% delle vecchie facce». Ma presto arriva la smentita - Notizie.it

Berlusconi e il finto rinnovamento: «Solo il 10% delle vecchie facce». Ma presto arriva la smentita

Politica

Berlusconi e il finto rinnovamento: «Solo il 10% delle vecchie facce». Ma presto arriva la smentita

Arriva l’onda del rinnovamento in casa Pdl. Che prontamente si infrange contro gli scogli dello status quo. Sebbene l’homo novus teorizzato da Silvio Berlusconi si è rivelato essere Berlusconi stesso, il Cavaliere ha intenzione di cambiare cavalli, scudieri e forse pure scuderia, dal momento che sta pensando di recuperare il «glorioso simbolo di Forza Italia».

A mettere in agitazione i volti noti pidiellini è stata la dichiarazione di un Silvio ritornato padrone a casa sua: «Il 50% di candidati abbiamo deciso che verrà dal mondo delle imprese, il 20% sarà preso dalle amministrazioni locali dove c’è chi si è comportato bene e ha dimostrato di saper lavorare, un 10% dal mondo della cultura e un altro 10% sarà preso tra i parlamentari attuali» ha dichiarato a Mattino 5, in collegamento con Maurizio Belpietro.

Visto che, se la storia si deve ripetere, lo fa completamente, dopo circa un’ora arriva la smentita da Palazzo Grazioli, che rievoca il classico “Sono stato frainteso” berlusconiano.

«Appare evidente che non sarà soltanto il 10% dei parlamentari uscenti del Popolo della Libertà ad essere ricandidato. È bene chiarire che tutti quei deputati e senatori che provengono dalla trincea del lavoro, che hanno svolto o stanno svolgendo un’attività lavorativa, e non hanno una provenienza solo politica, saranno ricompresi in quella quota del 50% dei provenienti dal mondo del lavoro suggerita stamani dal presidente Berlusconi».

Con quest’ultima precisazione, però, il Cavaliere ha fatto passare un messaggio ben più problematico del finto rinnovamento: che la politica (composta da senatori e deputati “a lavoro”) è una forma di impresa economica.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche