Berlusconi: nessun nuovo partito e primarie in autunno COMMENTA  

Berlusconi: nessun nuovo partito e primarie in autunno COMMENTA  

Al termine dell’ufficio di presidenza del PDL Silvio berlusconi ha voluto smentire le voci circa la nascita di un nuovo soggetto politico “Non sono per nulla vere le voci che mettono in giro.

Leggi anche: Referendum costituzionale 4 dicembre, apertura di Alfano sul rinvio

Secondo i sondaggi, i nostri elettori vogliono tornare a votare il Pdl, se presenta un programma forte e costruttivo”. Berlusconi, poi, rinnova la sua stima nei confronti di Angelino Alfano e lancia una frecciatina all’ex alleato Fini: Occorre un segnale di compattezza.

Leggi anche: Nizza, riunione al Viminale: rischi per l’Italia

Nessuna nuova formazione. Conosciamo l’esperienza di chi è uscito dalla casa madre e si è perso nel nulla”. Ad autunno, infine ci saranno (salvo imprevisti) le primarie per scegliere il candidato premier e per la stesura del programma elettorale.

Leggi anche

Maria Elena Boschi piange per la sconfitta al Referendum
Attualità

Maria Elena Boschi piange per la sconfitta al Referendum

Nel cuore della notte Maria Elena Boschi scoppia a piangere. E piange per l'esito del referendum costituzionale. Maria Elena Boschi (Montevarchi, 24 gennaio 1981) è una politica italiana, il Ministro senza portafoglio per le Riforme Costituzionali e i Rapporti con il Parlamento con delega all'attuazione del Programma di Governo nel Governo Renzi dal 22 febbraio 2014. Due lacrime scivolano sulle sue guance rosa facendo colare anche un po’ di rimmel. Piange in un comprensibile miscuglio di rabbia e delusione. Ecco, l’incredulità. Appena due anni fa, negli indici di gradimento, Maria Elena Boschi era il ministro più popolare del Paese: la madrina di ogni riforma compresa quella più importante, quella della Costituzione, e Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*