Bernardeschi all’Inter ? Della Valle non smentisce COMMENTA  

Bernardeschi all’Inter ? Della Valle non smentisce COMMENTA  

Bernardeschi all’Inter è più di una ipotesi, dopo l’uscita del presidente Della Valle che non ha voluto smentire l’indiscrezione di mercato.

Il futuro di Federico Bernardeschi alla Fiorentina è sempre più in bilico è rischia di diventare davvero un grattacapo dopo le recenti voci di mercato che lo vorrebbero in procinto di vestire la maglia dell’Inter. In queste ore si infittiscono le voci di mercato che lo vorrebbero ormai prossimo a lasciare l’amata Firenze per andare a cercare fortuna in società con ambizioni più grandi.


Il caso di calciomercato legato a Bernardeschi rischia di diventare l’ennesimo amaro tormentone estivo che potrebbe rovinare le vacanze ai tifosi viola. In passato, i tifosi viola hanno dovuto patire le amare cessioni di Jovetic, Cuadrado, Salah, Toni e andando ancora più in là con la memoria, anche quella di Roberto Baggio che fece scoppiare un putiferio per le strade di Firenze. A proposito di queste voci di mercato, Andrea Della Valle, il presidente viola, è intervenuto ai microfoni dei cronisti, di fatto non chiarendo la posizione della società, ma rimandando ogni decisione a fine stagione: ‘Il nostro direttore Corvino – ha dichiarato Della Valle- si occuperà anche di lui. Avendo ancora due anni e mezzo di contratto con la Fiorentina, si può parlare con lui tranquillamente a fine anno e concentrarsi adesso sulla stagione in corso’.

In realtà con questa esternazione non ha chiarito se la Fiorentina cederà o meno alle pressioni dei top club europei che hanno messo ormai gli occhi, da tempo, sul gioiello viola. Intanto Suning ha messo proprio Bernardeschi in cima alla lista della spesa, arrivando ad offrire ben 40 milioni per il cartellino del giocatore. Chi vivrà, vedrà…


Un’eventuale cessione del numero 10 viola potrebbe inasprire ancora di più i rapporti già tesi tra la tifoseria viola e la proprietà. I risultati della squadra allenata da Paulo Sousa non hanno soddisfatto la piazza e gli scarsi investimenti dell’attuale dirigenza sono finiti sul banco degli imputati.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*