Bersani sceglie Vendola: «Più di tre milioni di persone ci vogliono al governo». Monti: «Fine di un’epoca»

Politica

Bersani sceglie Vendola: «Più di tre milioni di persone ci vogliono al governo». Monti: «Fine di un’epoca»

Bersani e Vendola insieme per la vittoria. Monti, al limite, può accodarsi, ma sicuramente non può imporre aut-aut al leader del centro sinistra perché «tre milioni e 200mila persone hanno deciso che questa è l’alleanza di governo».

In un intervista rilasciata a Qn, il segretario del Pd parla chiaro a proposito della natura popolare del suo progetto politico, sottolinea la forza del suo partito e l’estemporaneità di quelli dei suoi avversari, legati indissolubilmente al destino dei loro leader: «Io guido una forza popolare e tutti sanno che dopo Bersani ci sarà ancora il Pd, mentre mi chiedo cosa ci sarà dopo Monti così come dopo Berlusconi».

Il leader del centrosinistra, comunque, non chiude completamente le porte al Professore, pur ammettendo la difficoltà attuale nello stabilire un punto di intesa, visti i continui attacchi al Presidente di Sel: «In teoria un rapporto è possibile, ma fino a qui ho sentito solo critiche al Pd e assurde preclusioni nei confronti di Vendola.

In Europa io sono con tutti e due i piedi nell’alleanza dei progressisti, lui non è ancora chiaro dove si collocherà».

Su Repubblica, invece, Mario Monti non si vede affatto come un capo lontano dai suoi “amministrati”, ma anzi afferma nuovamente il ruolo di rottura svolto dal suo governo: «Con il rinnovamento che abbiamo portato è saltato il tappo che aveva coperto una situazione sempre più insostenibile». D’altronde, secondo il Professore, in Italia si sta per chiudere un epoca politica, similmente a quanto accaduto nel ’93 con Tangentopoli: «Provo smarrimento quando vedo il moltiplicarsi degli scandali, certe notizie lasciano l’impressione che forse siamo arrivati alla fine di un’epoca» ha dichiarato Monti a Torino, nella presentazione dell’agenda per la famiglia di Scelta Civica.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche