Bersani: “Sequestro Moro, l’evoluzione della democrazia italiana fu interrotta” COMMENTA  

Bersani: “Sequestro Moro, l’evoluzione della democrazia italiana fu interrotta” COMMENTA  

Il leader del Pd, Pier Luigi Bersani, in ricordo dello statista Aldo Moro e sul suo tragico sequestro, ha dichiarato: “Aldo Moro testimoniò per tutta la sua vita e nella drammatica vicenda che portò alla sua morte i valori di un cristiano impegnato in politica.

A 34 anni dalla dolorosa vicenda del suo sequestro e dell’uccisione degli uomini della scorta desidero ricordare la figura dello statista che seppe pensare al futuro, l’uomo del dialogo, che visse con estrema coerenza e laicità la propria fede.

È importante non dimenticare il percorso della nostra vicenda nazionale, i rischi che ogni volta può correre la democrazia per evitare di incappare negli stessi errori del passato e per capire meglio quale strada intraprendere per il futuro.

Con il sequestro e l’uccisione di Moro fu brutalmente e sanguinosamente interrotto un tentativo difficile e coraggioso di far evolvere la democrazia italiana.
Per noi democratici l’eredità politica e umana di Aldo Moro è un fondamento imprescindibile: consideriamo il suo valore sempre attuale”.

L'articolo prosegue subito dopo

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*