Betoota: la città che pian piano scompare

Viaggi

Betoota: la città che pian piano scompare

Questa città si trova nella contea di Diamantina in Australia ed è considerata la più piccola del continente.

Ha una popolazione stagionale, attirata soprattutto nel mese di Settembre in occasione del Simpson Carnival Racing Desert, una corsa con i cavalli che ogni anno attira visitatori da ogni parte dello stato.

L’ unico abitante fisso, Sigmund (Simon) Remienko, morì nel 2014 all’ età di 88 anni e questo signore di origini polacche fu proprietario dell’ Hotel Betoota fino al 1997, edificio realizzato in pietra con pavimenti di legno.

L’uomo non si sposò mai e non ebbe figli così l’hotel rimase chiuso e contornato dal filo spinato.

Ovviamente entrare in questo albergo abbandonato è severamente proibito e lo dice anche il cartello appeso fuori visto che risulta ancora proprietà privata e varcare la sua soglia sarebbe violazione di domicilio, reato punibile persino con l’arresto.

Le uniche strutture presenti in questa città sono un campo da cricket, una pista ed un circuito usati probabilmente solo durante la manifestazione equestre.

Betoota è nata nel 1887 e aveva solamente tre strade; nel 1915 fu anche costruita una stazione di polizia per la costruzione della rabbit-proof-fence, ossia una barriera volta ad evitare l’intrusione di conigli e altri animali all’interno delle proprietà, ma successivamente venne chiusa perché nessuno la custodiva.

A quanto pare questa città pare sia destinata a rimanere deserta nel deserto vista la considerevole distanza dai centri abitati e popolata solo per qualche giorno l’anno durante la stagione secca in occasione della manifestazione menzionata a inizio articolo.

1 / 4
1 / 4
Betoota Hotel
Betoota racing
Cartello Betoota
Sigmund (Simon) Remienko

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...
lamaletitafeliz 18 Articoli
Spirito libero, amante dei viaggi (specie se in solitaria), dei cani (ho due chihuahua simpaticissime che sembrano gemelle), del ricamo e dei luoghi abbandonati, da poco mi sono appassionata di scrittura.
Contact: Facebook