Blitz del Gdf, sequestrati 100 mln di beni

Cronaca

Blitz del Gdf, sequestrati 100 mln di beni

blitz

Blitz della GdF questa mattina a Brescia. Fermate 5 persone per associazione a delinquere. Frode per 100 mln di beni.

Un comunicato ANSA ha reso noto un blitz, che risale a poche ore fa. Un successo ottenuto dai nostri finanzieri a Brescia. La Guardia di Finanza ha sequestrato beni per 100 milioni di Euro. La notizia risale solo a qualche ora fa. Il blitz del Gdf è avvenuto in seguito alla perquisizione in varie città italiane.

Blitz del Gdf: individuata maxi frode fiscale

Dopo numerose perquisizioni, in varie città italiane, la Guardia di Finanza ha scoperto una maxi truffa. Quest’ultima, realizzata da associazioni a delinquere, era organizzata alla perfezione. Il tutto è avvenuto a Brescia, solo poche ore fa. Ha portato al sequestro di 100 milioni di beni. Il Comando della GdF, da tempo, era sulla pista della maxi frode.

L’associazione incriminata era da tempo molto bene organizzata. L’emissione di fatture false portava, agli incriminati, introiti ingenti ed indebiti. L’operazione certosina, protratta nel tempo ha portato a un traguardo simile da parte del GdF.

I militari erano coordinati dalla Procura di Milano. Ancora non si conosce quante altre persone siano incriminate.

Era ancora notte, quando la stessa Procura della Repubblica di Milano ha emesso ben cinque ordinanze di custodia cautelare. Il sequestro dei beni ha portato a un’associazione a delinquere. Questa si appropriava indebitamente dei beni. L’emissione di fatture false ha fruttato all’associazione diversi euro, pari a un’ingente somma di denaro. Per fortuna ora sequestrata.

Associazione a delinquere, maxi frode fiscale

I militari hanno portato a termine questo meticoloso lavoro di appostamenti vari e di perquisizione. Le case appartenevano o ospitavano i detentori ora in custodia cautelare. Con l’operazione, a cui è stato dato il nome di ‘Cerbero’, i militari hanno scoperto un giro di fatture false.

Ingente è il bottino, usurpato dall’associazione. Si ritiene sia pari a 100milioni di euro. Le cinque misure di custodia cautelare, sono state emesse con modalità diverse.

Alcune persone sono detenute in carcere, altri ai domiciliari. In ogni caso sono tutti sotto stretta sorveglianza. Davvero un bell’obbiettivo raggiunto dalla Gdf di Brescia.

I controlli e le verifiche del caso ci diranno ogni particolare sull’operazione e sulle persone responsabili, o ritenute tali della una maxi frode fiscale. Un Blitz del Gdf, organizzato alla precisione, coordinate con precisione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche