Parigi, nuovo intervento delle teste di cuoio COMMENTA  

Parigi, nuovo intervento delle teste di cuoio COMMENTA  

Dalle 4,00 di stamattina alla periferia nord di Parigi, nel quartiere di Saint-Denis le teste di cuoio francesi stanno procedendo ad un blitz in un appartamento ritenuto il covo dei terroristi che hanno eseguito gli attentati del 13 novembre nella capitale.


Il bilancio, fino ad ora è di 3 terroristi morti, tra cui una donna che si è fatta esplodere, 3 fermi e 3 poliziotti uccisi.

L’obiettivo del blitz era  Abdelhamid Abaaoud, considerato la mente degli attentati del 13 novembre, come dell’attacco del treno Thalys, era in contatto con l’attentatore al museo ebraico di Bruxelles, Mehdi Nemmouche

Abdelhamid Abaaoud , 28 anni, belga di origine marocchine, anche lui proveniente dal quartiere Molenbeek, (quartiere belga, fucina di terroristi), di cui si erano perse le tracce e chi si pensava avesse riparato in Siria dopo che la polizia belga aveva distrutto la cellula  jihadista di cui era a capo a Verviers.


Il quartiere di Saint-Denis era stato già controllato dalla polizia francese che non era però riuscita ad individuare il covo dei terroristi, che si trova a circa 800 metri dallo Stade de France , nelle vicinanze della famosa Basilica.


L’attacco delle forze dell’ordine è ancora in corso: in un appartamento sono asserragliati ancora 5 uomini, tra cui, sembra, proprio l’obiettivo primario, Abdelhamid Abaaoud.

L'articolo prosegue subito dopo


La raccomandazione delle autorità ai cittadini del quartiere è di non uscire per nessuna ragione di casa.

 

 

 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*