Bloccate in USA le sovvenzioni per gli esperimenti sugli scimpanzé

Noprofit

Bloccate in USA le sovvenzioni per gli esperimenti sugli scimpanzé


Gli istituti della salute americani, i National Institutes of Health, hanno bloccato tutte le sovvenzioni alla ricerca biomedica e comportamentale sugli scimpanzé, perché i primati “come parenti più stretti dell’uomo, meritano particolare attenzione e rispetto”.
Soddisfatta naturalmente l’ENPA, Ente Nazionale Protezione Animali: “Con la sospensione dei finanziamenti alle ricerche scientifiche che prevedono l’uso degli scimpanzé, definito “non necessario nella maggior parte dei casi”, un’agenzia governativa – la statunitense Nih (National Health Institute) – ha finalmente riconosciuto la validità dei metodi sostitutivi. I limiti – ha aggiunto l’ENPA – sono legati da un lato alla discriminazione specista tra i primati e le altre specie animali segregate nei laboratori, dall’altro all’affermazione che gli esperimenti sugli scimpanzé continuano a essere validi per alcuni filoni di ricerca, “almeno fino a quando le tecniche alternative già scoperte non avranno una maggiore diffusione.

Potete leggere il rapporto degli esperimenti sugli scimpanzé sul sito dell’Institute of Medicine of the National Academies: http://iom.edu/Reports/2011/Chimpanzees-in-Biomedical-and-Behavioral-Research-Assessing-the-Necessity.aspx

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche