Bloccate le vendite di Samsung Galaxy Note 7, esplose alcune batterie COMMENTA  

Bloccate le vendite di Samsung Galaxy Note 7, esplose alcune batterie COMMENTA  

Tutto fermo in casa Samsung. Sono state infatti bloccate temporaneamente le vendite di un nuovo modello di smartphone, il Galaxy Note 7, a causa di alcuni casi di esplosione delle batterie che si sono verificati in fase di ricarica. E’ stato il presidente della sezione mobile di Samsung, Koh Dong-Jin, ad annunciare la momentanea cessazione delle vendita del nuovo dispositivo, spiegando che chi ha già acquistato un modello di Galaxy Note 7 potrà sostituirlo gratuitamente con un altro smartphone. Sono stati in tutto 35 i casi di esplosione accertati, come sottolineato dall’azienda, e tutti gli incidenti sarebbero da ricondurre a problemi di batteria; il nuovo dispositivo è stato lanciato solo due settimane fa, e un milione di pezzi sono già stati venduti, dunque questo problema rappresenta una battuta di arresto imprevista.


In Italia il Samsung Galaxy Note 7 non è ancora in vendita mentre in Usa, Giappone ed altri paesi è sul mercato dallo scorso 3 agosto: il dispositivo vanta un display da 5,7 pollici e può essere utilizzato anche con la S Pen, un pennino fornito nella confezione che rende il suo funzionamento ancora più semplificato e rapido.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*