Boccassini: 6 anni per Berlusconi

Cronaca

Boccassini: 6 anni per Berlusconi

La richiesta di condanna per Silvio Berlusconi nell’ambito del caso Ruby è di 6 anni di reclusione e perpetua interdizione dai pubblici uffici. Le accuse sono di prostituzione minorile e concussione: a formulare la richiesta di condanna, il pm di Milano Boccassini al termine della requisitoria. Secondo il pm Berlusconi, come confermato da intercettazioni telefoniche, avrebbe versato a Ruby Rubacuori oltre 4,5 milioni di euro, versamento provato anche da un biglietto sequestrato alla giovane marocchina e dai prelievi effettuati dal Cavaliere su uno dei suoi conti. Il procuratore aggiunto di Milano, nel chiedere la condanna di Berlusconi, ha dichiarato di non avere dubbi sul fatto “che Ruby si prostituisse” e che l’ex premier fece sesso con lei.

Secondo il procuratore aggiunto Ruby “aveva da Berlusconi direttamente quello che le serviva per vivere in cambio delle serate ad Arcore”, dove c’era “un sistema prostitutivo”.E ha poi aggiunto: “Ho potuto dimostrare al di là di ogni ragionevole dubbio che quella notte i vertici e funzionari della Questura a seguito di una interferenza del presidente del consiglio rilasciarono la minore e la affidarono a una prostituta, tramite la Minetti”. Proprio a proposito dell’ex consigliera, la Boccassini ha sottolineato: “aveva un doppio lavoro, quello di consigliere regionale e quello di gestire le case delle Olgettine” Inoltre secondo il pm la Minetti, come Emilio Fede e come Lele Mora sapeva che Ruby era minorenne quando, il 27 maggio 2010, andò a prenderla in Questura a Milano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...