Bologna: inchiesta Terremerse, indagato Errani COMMENTA  

Bologna: inchiesta Terremerse, indagato Errani COMMENTA  

Bologna, 17 marzo – Un avviso di fine indagine e’ stato inviato al presidente della Regione Emilia Romagna, Vasco Errani, a conclusione dell’inchiesta su Terremerse, presieduta in passato dal fratello del governatore dell’Emilia Romagna, Giovanni. Errani sarebbe indagato per falso ideologico in concorso con due funzionari regionali: massimo riserbo sulla vicenda da parte della procura bolognese, mentre dalla regione arriva solo la conferma del provvedimento, in attesa di una nota nel pomeriggio. La vicenda venne sollevata nell’ottobre 2009 da un articolo su Il Giornale che faceva riferimento alla concessione, nel 2005, di un milione di euro della regione gia’ guidata da Errani alla cooperativa agricola di cui era allora presidente il fratello Giovanni Errani. Il finanziamento era finalizzato alla realizzazione di un nuovo stabilimento agricolo nell’imolese: venne realizzato un documento per chiarire i contorni della vicenda da inviare alla magistratura, ma secondo la procura vi sarebbero molte inesattezze.

Errani si difende, “Nell’esprimere piena fiducia e rispetto nell’azione della magistratura, ribadisco la mia piena e consapevole convinzione della correttezza dell’operato mio e dell’operato dell’amministrazione”, dichiara Errani nel confermare, in una nota, la notifica avvenuta in mattinata di una informazione di garanzia, nell’ambito dell’indagine su Terremerse, con l’ipotesi di falso ideologico in riferimento alla relazione ricostruttiva dei fatti inviata a suo tempo alla Procura. “Sono certo, ha concluso Errani, che nel corso del procedimento emergera’ con chiarezza questa verita’”.


Alessandra Massagrande

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*