Bologna, litiga col compagno, poi si dà fuoco

Cronaca

Bologna, litiga col compagno, poi si dà fuoco

Si è data fuoco dopo un’accesa discussione con il fidanzato e convivente. E’ accaduto a Bologna dove una 30enne della provincia di Potenza si è trasformata in una torcia umana al culmine di un litigio. Prima avrebbe decisio di andarsene da casa, poi quando il fidanzato ha cercado di dissuaderla dal farlo, la ragazza ha cercato di darsi fuoco. Il giovane è però riuscito a limitare i danni grazie a un estintore. La 30enne è sempre rimasta cosciente ed è stata ricoverata all’ospedale Maggior: non è in pericolo di vita anche se dovrà guarire dalle ustioni riportate. Un fatto drammatico ma che, come confermato dal magistrato Valter Giovannini, non sembra riconducibile a ipotesi di reato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche