Bologna ricorda le vittime della Uno Bianca - Notizie.it
Bologna ricorda le vittime della Uno Bianca
Bologna

Bologna ricorda le vittime della Uno Bianca

La città ricorda la Uno bianca. Amarezza per l'assenza del Ministro della Giustizia.

Bologna ricorda le vittime della Uno Bianca, l’altra strage che fa parte della memoria storica della città. L’associazione presieduta da Rosanna Zecchi ha organizzato una commemorazione che si terrà mercoledì 13 ottobre alle 11.00 nel Palazzo Comunale e alle 15.30 nel parco pubblico di via Lenin dove si trova la lapide che ricorda le vittime di quell’assurda quanto cruenta tragedia.

Grande assente, il Ministro Angelino Alfano: “Peccato, è un’occasione mancata anche perchè all’inizio dell’anno – spiega la Zecchi – ci disse che avrebbe fatto il possibile per venire a Bologna“. Si è parlato recentemente di sconti di pena e c’è stata una richiesta di perdono da parte dei legali dei killer. Ma le famiglie delle vittime – 24 morti e 102 feriti – non ci stanno.

La banda della Uno Bianca ha “operato” dal 1987 al 1994. Le rapine sono state occasioni per uccidere. A questo si aggiungono le azioni a sfondo razzista contro campi nomadi e immigrati.

L’episodio che rimarrà a lungo nella memoria ferita dei bolognesi è la Strage del Pilastro – 4 gennaio 1991 – quando i killer uccidono tre carabinieri Mauro Mitilini, Otello Stefanini e Andrea Moneta.

Si scoprirà che i killer – Fabio Savi , Roberto Savi, Alberto Savi, Mariano Occhipinti, Luca Vallicelli, Pietro Gigliotta – sono quasi tutti poliziotti.

Luigia Bencivenga


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche