Bologna: striscione-shock su Pessotto COMMENTA  

Bologna: striscione-shock su Pessotto COMMENTA  

Dare visibilità a certa gente significa fare esattamente ciò che essi cercano ma l’attualità impone di dare notizia di un macabro striscione comparso fortunatamente solo per pochi minuti sulle tribune del Dall’Ara durante i primi minuti di Bologna-Juventus, recupero della 22° giornata finito 1-1. “Pessotto simulatore: si è buttato o era rigore?” il contenuto, con un chiaro e terribile riferimento al tentativo di suicidio da parte dell’attuale responsabile del settore giovanile della Juventus che il 27 giugno 2006 si gettò dal tetto della sede della società bianconera rimanendo a lungo tra la vita e la morte. Lo striscione è stato rimosso dopo pochi minuti.


Cosa posso dire – ha dichiarato a proposito Conte in sala stampa. Certe cose sono in commentabili, bisognerebbe restare sempre nei limiti della civiltà e rispettare le persone ma il calcio spesso va oltre“. Proprio vero anche se mette i brividi il pensare che qualcuno abbia potuto solo concepire e poi materialmente scrivere certe cose che non solo ironizzano su un dramma ma, attraverso il doppio senso, mettono in discussione la sportività di uno dei giocatori più trasparenti del calcio italiano. Ma è il vecchio discorso sulla sicurezza negli stadi: i tappi delle bottiglie di plastica non entrano, a questo punto bisognerebbe fare lo stesso con qualsiasi tipo di striscione. Si attende una multa salata ai danni del Bologna, peraltro vittima del cattivo gusto dei propri tifosi.

Leggi anche

Totti parla del suo futuro
Calcio

Totti parla del suo futuro

Francesco Totti, ieri sera, ospite a L'Intervista di Maurizio Costanzo, parla del suo futuro calcistico e si lascia andare. Ecco le sue parole. Ieri sera, all'Intervista di Maurizio Costanzo, l'ospite è stato il capitano della Leggi tutto

1 Commento su Bologna: striscione-shock su Pessotto

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*