Bologna, Villa Clara e il fantasma della bambina che piange

Viaggi

Bologna, Villa Clara e il fantasma della bambina che piange

Villa Clara

Villa Clara si trova in provincia di Bologna, poco lontano da Trebbo di Reno, precisamente in Via Zanardi 449. Venne fatta costruire nel 1624 dal Conte Carlo Cesare Malvasia, un personaggio allora molto in vista nel Bolognese. Oggi è disabitata e in rovina, e sembra sia circondata molto spesso da una fitta nebbia che le conferisce un’aura di mistero ancora maggiore, tanto più che nemmeno le luci della strada la illuminano, dato che è situata in aperta campagna. Ha cambiato nome più volte: inizialmente si chiamava Casino Del Trebbo, poi Villa Malvasia Alessandri, come continua ad essere chiamata da qualcuno invece che “Villa Clara”. Attualmente si ritiene che essa sia proprietà privata o, come è più probabile, del Comune.

Il fantasma

Villa Clara è la “dimora ideale” per un fantasma, infatti si narra che all’interno ve ne sia uno. Sarebbe quello della piccola Clara Alessandri – da cui l’edificio prende appunto il nome –, una bambina nobile vissuta all’inizio del Novecento fatta murare viva dal padre, il quale temeva che la figlia avesse poteri chiaroveggenza, poiché indovinava fatti che sarebbero verificati poco tempo dopo.

Qualcuno sostiene che da allora, in alcune notti, dalle stanze della villa si odano pianti, canti, lamenti o richieste d’aiuto infantili; oppure ancora c’è chi ha riferito di aver visto il fantasma di Clara in giardino, udito qualcuno suonare il pianoforte all’interno della villa e certe volte di aver visto le finestre illuminate, anche se nell’antica abitazione non c’è corrente. Un’altra leggenda identifica Clara come la figliastra adolescente del proprietario dell’edificio: l’uomo le avrebbe inflitto la sorte che abbiamo detto, perché aveva scoperto la sua relazione con un giovane che lavorava per la sua famiglia. Qualcuno, al contrario, smentisce che sia stato mai commesso un omicidio tra quelle mura – perché poi secondo la leggenda la bambina/adolescente sarebbe morta dove era stata rinchiusa -, affermando che “Clara” sarebbe stata soltanto una delle ultime proprietarie della casa. Tuttavia i fatti paranormali di cui abbiamo parlato, si sarebbero verificati davvero, insieme a quello della finestra sopra l’ingresso principale capace di scomparire e riapparire, i guasti inspiegabili alle apparecchiature che i visitatori avevano portato con sé, nonché i casi improvvisi di svenimento o stati di trance e per finire, a rendere ancora più inquietante questo luogo, vi sarebbe stata la morte di due operai mentre lavoravano nella villa o quella di un bambino caduto nel 1999 cadendo in una botola prima di allora sconosciuta.

Per tutti questi motivi e anche perché la villa è effettivamente un luogo tetro, la gente del posto non vi passa mai vicino volentieri.

[Gallery]

1 / 6
1 / 6
Villa Clara
Altra veduta della villa in rovina
Il fantasma della piccola Clara
Il fantasma di Clara adolescente
Villa Clara dietro il cancello arrugginito
Vecchia foto di Villa Clara

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche