Bomba in centro a Istanbul, 11 morti COMMENTA  

Bomba in centro a Istanbul, 11 morti COMMENTA  

Arriva da Istanbul la notizia di un’altra bomba esplosa in pieno centro e, per il momento, i primi bilanci parlano di 11 morti e 36 feriti, ma è probabile che, nelle prossime ore, il conteggio si possa aggravare.


Istanbul colpita ancora da una bomba

E’ avvenuto tutto questa mattina a Istanbul, in un orario in cui il traffico era massimo e nei pressi di piazza Beyazit (o Piazza delle Libertà), nella zona fra l’università e il bazar. Ancora una volta, il luogo scelto per l’attentato è stata una fermata dell’autobus, dove, secondo le prime ricostruzioni, è stata nascosta la bomba che è esplosa quando stata transitando un veicolo della polizia. Fra le vittime si contano al momento quattro civili e sette rappresentanti delle forze dell’ordine. Secondo alcuni testimoni, appena dopo l’esplosione si sarebbero sentiti dei colpi di arma da fuoco, mentre la zona circostante l’attentato si presentava come una stesa di negozi con le vetrine distrutte e di automobili in fiamme.


Nessuna rivendicazione, tanti precedenti

Al momento non ci sono state rivendicazioni e la situazione attuale della Turchia si presenta confusa al punto da non lasciar emergere alcuna vera ipotesi sull’origine dell’attentato. L’ultimo precedente a Istanbul risale a circa un mese fa, quando un’auto bomba colpì un veicolo militare facendo otto vittime. In quell’occasione, la rivendicazione non tardò ad arrivare e portava la firma dei separatisti curdi del Pkk. Sempre a Istanbul, a gennaio una decina di turisti tedeschi era rimasta uccisa in un attentato rivendicato dall’Isis, mentre a marzo, in un’altra occasione, avevano perso la vita un iraniano e tre israeliani.


 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*