Bonolis, Scotti, Conti: ecco gli stipendi da capogiro COMMENTA  

Bonolis, Scotti, Conti: ecco gli stipendi da capogiro COMMENTA  

Bonolis, Scotti e Conti, stipendi da capogiro
Bonolis, Scotti e Conti, stipendi da capogiro

Bonolis, Scotti, Conti, stipendi da capogiro per i tre conduttori del preserale delle reti nazionali. Quasi 6 milioni di euro a stagione.

Stipendi alle stelle per i principali conduttori italiani. Secondo una ricerca effettuata da Excite.it, ad aggiudicarsi i primi posti sarebbero Bonolis, Scotti e Conti. I re della fascia preserale delle principale reti televisive si aggiudicano il podio dei conduttori più pagati.


Le indagini di Excite.it affermano che Paolo Bonolis riceve uno stipendio da capogiro. Riceve quasi 40 mila euro per condurre una puntata di “Avanti un Altro”, su Canale5, in onda prima del telegiornale della sera. La produzione di “Avanti un Altro” è composta da 150 puntate per stagione. In totale, dunque, Bonolis riceve 6 milioni di euro per la sua conduzione.


Subito dopo Bonolis, segue lo stipendio di Gerry Scotti. Leader di Mediaset per i quiz show, da “Passaparola” a “Chi vuol essere milionario”, vero cult della televisione, adesso è impegnato con un nuovo format: “The Money Drop”. Per la conduzione dell’ultimo nuovo game show preserale, Gerry Scotti guadagna ben 15 mila euro per ogni puntata. Anche in questo caso vengono registrate 150 puntate. Lo stipendio complessivo è quindi di 2 milioni e 250 mila euro.


Terzo, ma non meno sostanzioso è lo stipendio di Carlo Conti. Re indiscusso dei palinsesti Rai, Carlo Conti viene pagato 5 mila euro a puntata. Cifra irrisoria, se pensiamo ai 40 mila di Bonolis e ai 15 mila di Scotti. Per il programma “L’Eredità” sono previste 270 puntate. Guadagnerebbe circa 1 milione e 350 mila euro. A queste cifre bisogna aggiungere anche il compenso per altre conduzioni televisive, come il Festival di Sanremo e altri talent show, questa volta in prima serata.

L'articolo prosegue subito dopo


Stipendi Rai: quanto guadagnano i conduttori televisivi?

Altri conduttori superpagati

Fabio Fazio, il conduttore di “Che tempo che fa” e “Rischiattutto” intasca ogni anno, secondo fonti pubbliche, circa 2 milioni di euro. Mentre la sua “Lucianina” Littizzetto che ogni domenica sera è ospite fisso nel salotto di Fazio guadagnerebbe a puntata 20 mila a puntata e sarebbe invece di 150 mila euro il compenso come giudice di “Italia’s got talent”.

Altra regina indiscussa di Rai1 è invece Antonella Clerici che per la conduzione de “La Prova del Cuoco” e dei suoi programmi in prima serata potrebbe contare – secondo i dati –  su un compenso annuale di circa 2 milioni di euro.

Mentre, Simona Ventura, secondo le indiscrezioni, avrebbe partecipato come naufraga a L’Isola dei Famosi portandosi a casa 800 mila euro. Ancora Claudio Bisio è giunto alla seconda edizione di “Italia’s got talent” e il suo compenso a puntata supererebbe i 200 mila euro. Alessia Marcuzzi invece avrebbe un cachet di ben 90 mila euro a puntata per “L’Isola dei Famosi”.

Si devono invece “accontentare” Massimo Giannini di “Ballarò” che ha ottenuto un contratto di 500-600 mila euro e Massimo Giletti che guadagna 400-500 mila euro per la conduzione de “L’Arena” e di alcuni speciali in prima serata.

Quelle appena elencate sono certamente cifre da capogiro, ma per essere onesti bisogna ricordare che alcuni di questi conduttori hanno ammesso di essere impegnati personalmente in progetti di solidarietà e di devolvere parte dei loro compensi a enti e associazioni impegnate nel sociale.

Ad esempio, Carlo Conti, in occasione dell’ultimo Festival di Sanremo, ha ammesso, durante la conferenza stampa conclusiva della kermesse sanremese, di aver donato 100mila alla Protezione Civile.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*