Bonus mobili anche nel 2015

Cultura

Bonus mobili anche nel 2015

Come abbiamo visto, la Legge di stabilità ha prorogato per il 2015 le detrazioni fiscali del 50% per il recupero edilizio delle case e del 65% per quanto riguarda il risparmio energetico degli edifici.

Dal 2016, però, tutto cambierà nuovamente. Si tratta dell’abolizione delle aliquote intermedie previste dalla legge: la normativa

 

 

matteo-renzi

 

prevedeva infatti per il 2015, l’abbassamento delle detrazioni rispettivamente al 40% e al 50%. Con la presente finanziaria, invece, l’anno prossimo tutto risulta invariato, ma dal 2016 si ritorna di un sol colpo all’aliquota minima.

Infatti, sia per gli interventi di ristrutturazione sia per il cosiddetto Ecobonus le detrazioni fiscali saranno fissate al 36%. Intanto, però, è stato confermato anche il bonus mobili che invece sarebbe dovuto scadere con la fine del 2014.

Le detrazioni fiscali restano inalterate per tutto il 2015 e cioè al 50%. Ricordiamo che per poter accedere a questa agevolazioni, la spesa non deve superare i 10mila euro e deve essere contestuale a interventi di ristrutturazione edilizia dell’abitazione. Una brutta notizia arriva invece per quanto riguarda il bonus antisismico per gli edifici che si trovano nelle cosiddette zone di pericolosità di grado 1 e 2.

Per questo tipo di lavori, l’aliquota scenderà a partire dal 2015 dal 65% al 50%.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...