Borsalino, un nome di prestigio del made in Italy - Notizie.it

Borsalino, un nome di prestigio del made in Italy

Aziende

Borsalino, un nome di prestigio del made in Italy


Il nome Borsalino è famoso in tutto il mondo e si associa ai pretigiosi cappelli in feltro sinonimo indiscutibile di eleganza. L’azienda Borsalino nasce ad Alessandria nel 1857 per opera di Giuseppe Borsalino che all’epoca aveva accumulato già una lunga esperienza nel mestiere, lavorando anche all’estero. Nel breve giro di pochi anni l’azienda che produceva cappelli di feltro di pelo, crebbe fino ad occupare alcune centinaia di addetti già alla fine del 1888, fu verso la fine dell’ottocento che, avendo già consolidato una posizione leader a livello nazionale, iniziò ad espandersi all’estero arrivando a esportare fino a un milione di cappelli. La materia prima impiegata era il feltro di pelo di coniglio, un materiale delicato che necessitava una lunga lavorazione e una particolare cura nella rifinitura, che era la fase più importante, che conferiva al cappello Borsalino quelle carateristiche che ne hanno fatto marchio di fabbrica.

La storia dell’azienda Borsalino non è stata esente da difficoltà, i momenti più difficili sono stati quelli dopo le due guerre mondiali, dopo la prima guerra mondiale a causa delle difficoltà nel reperimento della materia prima, durante la seconda guerra mondiale per la distruzione di parte degli stabilimenti a causa dei bombardamenti. Attualmente la Borsalino oltre alla tradizionale produzione di cappelli in feltro produce cappelli in altri tessuti e in pelle nello stabilimento acquistato a Maglie, in provincia di Lecce. Per quanto riguarda l’estero ha costituito la Borsalino America Inc per soddisfare il mercato del Nord e del Centro America e la Borsalino Orient in Cina. I suoi prestigiosi prodotti sono venduti, oltre che nei negozi monomarca nei più famosi negozi del lusso come le Galeries Lafayette e il Bon Marché di Parigi, gli Harrod’s di Londra, a Manhattan, Tokio e Hong Kong.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche