Borse: Poste Italiane parte al rialzo, ma poi azzera i guadagni

Attualità

Borse: Poste Italiane parte al rialzo, ma poi azzera i guadagni

TERNA, OPERATORE DI RETI PER LA TRASMISSIONE DELL' ENERGIA, PRESENTA IL PIANO STRATEGICO 2012-2016 PRESSO LA SALA DEI CONGRESSI DI PALAZZO MEZZANOTTE PIAZZA DEGLI AFFARI - NELLA FOTO PALAZZO MEZZANOTTE

Debutta alla grande il titolo di Poste Italiane in Borsa, con un rialzo iniziale che ha raggiunto il 9% per poi abbassarsi fino ad azzerare i guadagni. Il titolo è rimasto inalterato confermando il 6,75 di partenza, mentre la partenza delle Borse in Europa è stata improntata al ribasso, cosi come l’indice Mib che, al momento, flette dello 0,27%.

In una nota che è stata diffusa da Poste Italiane, si invitano gli investitori a non fare riferimento alle notizie imprecise diffuse dal web circa la quotazione di Poste Italiane: ‘L’unico documento da tenere in considerazione è il prospetto informativo all’uopo predisposto, che include, tra l’altro talune informazioni qualitative circa le strategie di sviluppo previste dal proprio piano industriale, mentre non include alcuna informazione previsionale’.

Il web, negli ultimi giorni, secondo il comunicato di Poste Italiane, aveva diffuso false informazioni sul piano industriale.

Qualunque informazione – riporta la nota ufficiale – diversa da quelle incluse nel prospetto informativo anche alla luce delle delibere recentemente assunte dal Consiglio di Amministrazione in tema di politica dei dividendi, nonché dei risultati infrannuali già conseguiti dalla Società, è per sua natura non aggiornata e pertanto non utilizzabile’.

Raggiante l’a.d di Poste Italiane, Francesco Caio, che ha seguito con emozione l’avvio delle contrattazioni del titolo di Poste Italiane in Borsa, confermando quanto la quotazione di partenza, di euro 6,75, confermi le potenzialità del titolo: ‘E’ una quotazione che dimostra come si può esprimere eccellenza anche nei servizi” e che “le cose si possono fare bene.

La nostra quotazione in Borsa è un passaggio storico per l’azienda, spero che lo sia anche il Paese‘.

Le Borse attendono le decisioni delle Banche centrali

Intanto si annuncia una mattinata difficile per le Borse europee, dopo che Tokyo, nella notte, aveva chiuso con un calo dello 0,9%. C’è timore tra gli investitori, che sono in attesa di decisioni importanti da parte delle banche centrali, ma soprattutto rimangono in attesa delle decisioni della Federal Reserve che si riunirà nel pomeriggio, in una seduta fiume che terminerà domani pomeriggio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche