Boscotrecase: arrestato primario di ginecologia per la morte di un neonato

Cronaca

Boscotrecase: arrestato primario di ginecologia per la morte di un neonato

20120427-101517.jpg

Boscotrecase (Na) – Luigi Marciano, primario di ginecologia presso l’ospedale di Boscotrecase è stato arrestato ieri dagli agenti del commissariato di Torre Annunziata. Oltre al primario, il gip di Torre annunziata ha disposto gli arresti domiciliari per Gelsomina Donadio, ostetrica, e del ginecologo Amedeo Desgro. Gli arresti sono scattati a conclusione delle indagini dopo la denuncia presentata dai genitori di un neonato morto per ipossia. Il neonato avrebbe riportato gravi danni cerebrali a causa di improprie manovre «Kristeller». A causa delle complicazioni derivanti dalle manovre effettuate, il nascituro fu trasferito al Monaldi di Napoli dove morì. La cartella clinica, come accertato dalle indagini, fu distrutta per cancellare le prove dell’errore medico e sostituita con un’altra nuova. Alla nuova cartella era stato allegato un tracciato cardiotocografico in realtà mai praticato alla madre. Non solo, in base alla testimonianza di un altro medico, alla donna fu praticato un esame ecografico il giorno precedente al parto.

Di tale esame non c’è traccia nella cartella clinica. A incastrare i medici, c’è anche una registrazione effettuata da un collega durante un incontro tenuto dai medici coinvolti nella vicenda. Il dottor Marciano dovrà rispondere dei reati di omicidio colposo, concorso in falso per soppressione aggravato e concorso in falso ideologico. Di questi ultimi due reati, dovranno rispondere anche Gelsomina Donadio e Amedeo Desgro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche