Boston, attentato terroristico alla Maratona

Prima Pagina

Boston, attentato terroristico alla Maratona

Il bilancio delle due esplosioni a distanza di pochi secondi una dall’altra nei pressi del traguardo della Maratona di Boston è piuttosto pesante: i morti sono almeno tre (tra cui un bambino di otto anni) e 130 feriti (alcuni anche molto gravi). Le fonti della polizia parlano di ordigni, secondo l’Fbi ci troviamo di fronte ad un attacco terroristico in piena regola. Anche a Washington e New York è scattato l’allarme, e sono state predisposte misure di sicurezza e pattugliamento di squadre anti-terrorismo nei luoghi più rappresentativi del Paese.

Il Presidente Obama, rivolgendosi alla Nazione, ha parlato di gruppi o individui responsabili di questa tragedia, che saranno perseguiti, non pronunciando la parola “terrorismo”. Gli italiani presenti alla Maratona sono 227: secondo alcune indiscrezioni, stanno tutti bene. Nessuno è stato coinvolto nelle esplosioni violente di ieri sera. Si susseguono le testimonianze dei reporter presenti alla manifestazione, che hanno visto le vittime sbalzate in aria dall’esplosione e poi cadere in terra.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche