Boxe: muore Davey Browne Jr dopo incontro in Australia

Sport

Boxe: muore Davey Browne Jr dopo incontro in Australia

Browne

Davey Browne Jr: il pugile morto a seguito delle lesione cerebrali riportate nel match contro il filippino Carlo Magali.

A 28 anni lascia una moglie e due figli dopo essere entrato in coma venerdì scorso dopo l’incontro, il mondo della boxe in lutto.

Il mondo della boxe è in lutto per la morte dell’australiano Davey Browne Jr, deceduto nella giornata di ieri dopo essere entrato in coma venerdì poco dopo la fine dell’incontro svoltosi a Sydney valido per il titolo regionale dei pesi superpiuma Ibf nel quale ha affrontato il filippino Carlo Magali.

Il pugile di 28 anni è stato messo k.o. a 30 secondi dal termine del 12° ed ultimo round, si è prima subito rialzato per crollare privo di sensi al tappeto. La situazione è subito sembrata gravissima, così è stato trasportato di urgenza all’ospedale Liverpool Hospital di Sydney, dove le condizioni si sono aggravate e a causa delle lesioni cerebrali riportate durante l’incontro, facendo entrare il povero pugile in coma irreversibile. Dopo giorni di agonia la famiglia capito che ormai Davey era tenuto in vita solo artificialmente grazie alla funzionalità delle apparecchiature ha deciso nella giornata di ieri di far staccare i macchinari dicendo così addio al loro caro.

Davey Brown Jr ha lasciato la moglie e due figli morendo per ciò che era la sua vita, la boxe, uno sport da sempre definito “nobile”, ma che negli anni ha lasciato, lascia e continuerà a lasciare una scia di morte dietro di se, perchè nel mondo professionistico l’uso del casco protettivo è vietato e per questo subendo una miriade di colpi al cranio è sempre più probabile incorrere in morte come quella del povere Brown. Inutile ora chiedere la sospensione di tale sport e di tutti quelli che mettono a repentaglio la vita, come automobilismo, motomondiale ecc.., perchè sia chiaro chi sceglie di praticare questi sport sa bene il rischio a cui va incontro e nonostante tutto per nulla al mondo cambierebbe il suo modo di vivere.

Leggi anche

Loading...
Patrizio Annunziata 924 Articoli
Vivere di calcio e sport con passione cercando sempre di essere imparziale e raccontare solo e senza mezzi termini la pura realtà dei fatti per rendere un servizio degno ai lettori.