Bozza (Lega), gay malati: se li vedo baciarsi sputo in terra per lo schifo COMMENTA  

Bozza (Lega), gay malati: se li vedo baciarsi sputo in terra per lo schifo COMMENTA  

20120704-105828.jpg

Santino Bozza è consigliere della Lega Nord alla Regione Veneto. Come molti suoi colleghi di partito, non riesce a far parlare di se perle sue abilità politiche ma, per esternazioni indegne di un popolo civile o peggio, indegne di qualsiasi cosa.

Intervenuto al programma “La Zanzara” ha detto: “I gay? So purtroppo che esistono, loro sono malati, diversi, sbullonati. Se li vedo baciarsi, sputo a terra per lo schifo“.

Anche noi, da tempo, abbiamo preso atto che persone come Bozza purtroppo esistono ma non sputiamo in terra al loro passaggio perché siamo persone, oltre che tolleranti, educate.

A me non piacciono per niente i gay, guai se ce ne fossero nella Lega”. Invece noi i leghisti come lei in Italia li abbiamo e dobbiamo pure pagarli.

L'articolo prosegue subito dopo

Vedo che la sinistra ne è piena, persino tra i dirigenti come Vendola e Grillini. Non accetto che vengano riconosciuti o vadano nelle piazze e nei giardini accarezzandosi e toccandosi tra di loro in presenza dei bambini”. Il problema non è riconoscere i gay ma le lauree conseguite in Albania. “Li vedo in pubblico fare atti osceni per la strada, ai giardini. Stiamo dando loro tutta ‘sta libertà che io non ritengo una bella cosa. Ma appartatevi e andate fuori dalle palle, no?”. Un consiglio che tanti italiani danno a quelli del suo partito. “La donna ha la vagina e l’uomo ha il pene, tutto il resto è solo sesso e porcherie”. Lei si che è un esperto in anatomia. Ha conseguito la laurea in medicina all’università di Tirana?

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*