Bram Stoker. L’inizio dei vampiri in letteratura

Guide

Bram Stoker. L’inizio dei vampiri in letteratura

 

E’ un peccato che Bram Stoker sia famoso oggi per il suo “Dracula”, dato che ci sono molte altre sue opere letterarie che meritano attenzione. Nel complesso, ha contribuito alla creazione di un nuovo genere letterario, ormai divenuto un classico, la storia di vampiri, che continua ad essere popolare anche oggi. E’ possibile che numerose interpretazioni moderne sui vampiri siano derivate da Bram Stoker. “I diari del vampiro” di Lisa Jane Smith e la saga di “Twilight” di Stephanie Meyer sono ovviamente buoni esempi di come il misticismo e le immagini enigmatiche dei vampiri possano attrarre sia i lettori che gli spettatori.

La pubblicazione di “Dracula” di Bram Stoker nel 1897 è stata una pietra miliare nella storia del tema del vampiro in letteratura: prima di tutto, ha dato nuova vita allo spirito del romanzo gotico del diciottesimo secolo; in secondo luogo, è ritornato alla visione ortodossa del vampirismo e in terzo luogo, lo scrittore ha creato un vero mito moderno che esiste ancora oggi.

In realtà, Bram Stoker è riuscito a creare un nuovo bellissimo mondo che abbracciava le epoche dal Medioevo al diciannovesimo secolo e copriva le distanze dalla Transilvania a Londra. Vale a dire, ha creato un personaggio che vive ora e sempre. Non c’è bisogno di dire che ci sono stati numerosi adattamenti cinematografici del romanzo.

Il sangue giovane nel tema del vampiro è stato sfruttato da Ann Rice e le sue “Cronache del vampiro“. E’ un’intera serie di romanzi sui vampiri, alcuni dei quali sono diventati film. Ricordate “Intervista col vampiro” o “La Regina dei Dannati“? Sì, questi sono film basati sulle sceneggiature di Ann Rice, che testimoniano l’importanza della visione dell’autrice sul vampirismo in letteratura. Rice ha capovolto la tradizionale storia di vampiri: sorprendentemente, un personaggio buono è un vampiro malizioso.

Tra la fine del ventesimo e l’inizio del ventunesimo secolo si sono susseguiti molti film e romanzi sull’argomento.

Le notti di Salem” di Stephen King, una serie di romanzi di Charlaine Harris, Darren Shane e Laurel Hamilton, la serie teen “Buffy, l’ammazzavampiri“, e naturalmente, i già menzionati romanzi di Lisa Jane Smith e Stephanie Meyer. Il riconoscimento del loro contributo si è diffuso in tutto il mondo e centinai di fan di Edward Cullen e Damon Salvatore aspettano con ansia una continuazione della saga. Ciò significa che il valore dei classici sui vampiri è stato sostituito con dei drammi moderni che, nessuno lo può negare, creano una nuova tendenza in questo genere letterario.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*