Branzino al sale: ricetta, tempi, calorie

Donna

Branzino al sale: ricetta, tempi, calorie

Ricetta del Branzino al sale: una ricetta veloce, iperproteica e molto gustosa per i grandi e piccini, adatta a chi segue una dieta light e low carb

Per il weekend avete invitati a pranzo o a cena? Ecco un secondo piatto di pesce molto proteico, adatto a chi segue una dieta ipocalorica e low-carb: il branzino al sale. Ecco come prepararlo, in primis, occorre pulirlo bene, il tempo necessario per cucinare è di circa 25 minuti, se optate per la cottura al forno, consigliata per chi segue una dieta equilibrata e sana. La cottura al sale è uno dei più antichi metodi di cottura degli alimenti: il branzino al sale è un secondo piatto che viene preparato con metodi culinari artigianali, con ingredienti assolutamente naturali con il sale grosso, le erbe ed il limone e con il vapore che consente di garantire e conservare le caratteristiche organolettiche dello stesso. Per preparare il branzino in crosta, è necessario utilizzare l’albume d’uovo e mescolarlo con il sale, oppure per chi dovesse essere allergico all’uovo, può sostituire l’albume con l’acqua.

Durante la cottura, vedrete che il sale inumidito si asciugherà molto e creerà delle sorta di crepe sulla crosticina di sale che ricopre il filetto di branzino. Un utile consiglio è quello di procedere alla squamatura del baccalà, eviscerare con l’ausilio di un coltello l’interno dello stesso, lavate bene il pesce sotto l’acqua corrente non calda ma fresca. Procedere con il tritare le erbe aromatiche, montate e create una sorta di schiuma con il sale e l’albume d’uovo (o acqua), unite una scorza di limone grattugiata e impanate il filetto di baccalà sopra e sotto. Prendete una teglia da forno antiaderente versatevi uno strato di sale grosso, adagiate il vostro baccalà impanato, aggiungete nuovamente del sale grosso, uno spicchio di aglio e qualche erba aromatica, infornatelo e fate cuocere per 25 minuti a temperatura di 200˚C. Una volta che la crosta di sale si è indorata ed indurita, spegnete il forno, tirate la teglia fuori dal forno e lasciatelo leggermente raffreddare.

Servitelo con del prezzemolo e limone, accompagnandolo con un piatto di patate lesse o al forno oppure con un piatto di fagiolini lessi o con un piatto di valeriana, a vostro piacimento. Condite con un filo di olio extravergine d’oliva da crudo per insaporire la pietanza, non abbiate timore a consumarne una porzione in più in quanto il branzino al sale è un secondo piatto ipocalorico: conta appena 160 chilocalorie ogni 200 grammi di prodotto edibile.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche