Brembate: dna con caratteri affini a quelli dell’assassino di Yara COMMENTA  

Brembate: dna con caratteri affini a quelli dell’assassino di Yara COMMENTA  

I Ris di Parma hanno individuato, tra i 13mila DNA analizzati, un profilo genetico con maggiori punti di compatiblità con le tracce di sangue rinvenute sul corpo di Yara Gambirasio, uccisa a Brembate di Sopra lo scorso 26 novembre.


Gli inquirenti pensano che sia un buon punto di partenza per poter identificare l’assassino di Yara. Il processo per arrivare all’identificazione è lungo, i Ris dovranno prima mappare il ceppo familiare in modo tale da isolarlo e passare poi a definire la mappatura del nuovo profilo.


Non si può parlare di svolta nelle indagini, a fronte anche del fatto che qualche mese fa era stato analizzato un altro DNA con caratteri sovrapponibili a quelli dell’omicida; però indagini approfondite hanno escluso che il “proprietario” di quel profilo genetico, un ragazzo della zona che abitava nei pressi di Brembate, fosse l’assassino.


 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*