BRETELLA CASALOTTI in ” MERCOLEDI DA PICCONI” COMMENTA  

BRETELLA CASALOTTI in ” MERCOLEDI DA PICCONI” COMMENTA  

E’ previsto per Mercoledi 28 Marzo alle ore 17:00 l’intervento dei cittadini, associazioni e comitati di zona per la costruzione della cosiddetta ” Bretella ” di Casalotti.


Il comune ha definanziato   il progetto relativo all’allargamento  della Boccea Casalotti, Casal Selce, manutenzione straordinaria della Gregorio VII da Piazza Carpegna a Porta Cavalleggeri ed altri, a causa del patto di stabilità deciso dal Governo.


Nella zona di passaggio fra Casalotti e Boccea si genera un  imbuto di confluenza che congestiona il traffico parallizandolo a tutte le ore e, per ovviare a ciò, si era avviato un progetto, adesso abortito , volto appunto allo snellimento del flusso.


Oggi tutti questi necessari progetti vengono rimodellati a causa del  pareggio di bilancio per lo meno fino a quando non arriva l’Imu ( 12% va distribuito ai comuni, prima invece era il 30%).

L'articolo prosegue subito dopo


Provincia e Regione non  possono spendere (anche se i soldi ci sono) e puntano sulla speculazione dei privati (sono valido esempio le varie cliniche convenzionate).

Nel famoso progetto di allargamento si era patteggiato un terreno privato da usare per la “benedetta” bretella con altro da cedere al privato stesso per la costruzione di una pompa di benzina. Mentre questa sta venendo alla luce, della bretella neanche l’ombra.

Si è di fatto scambiato il cemento del privato con l’efficienza pubblica-

Per questo motivo i cittadini e le varie associazioni stanno organizzando una protesta pacifica che li vedrà simbolicamente con i picconi in mano per dar via ai lavori  invitando con l’occasione politici e assessori in quella che viene definita “Casalotti libera”Il Messaggero

 

Leggi anche

1 Commento su BRETELLA CASALOTTI in ” MERCOLEDI DA PICCONI”

  1. A parziale precisazione dell'articolo pubblichiamo il nostro comunicato stampa. Casalottilibera http://www.casalottilibera.it
    Oggi 28 marzo alle 17.00 i cittadini di Casalotti, Selva Candida, Selva Nera, Pantan Monastero, Montespaccato, apriranno un cantiere di protesta all’incrocio di via Boccea con via di Casalotti. L’iniziativa è scaturita durante l’assemblea pubblica del 22 marzo scorso, indetta per concordare azioni di protesta e sensibilizzazione nei confronti delle Istituzioni, in merito al blocco dei lavori per l' allargamento della via Boccea da via Mingazzini a via di Selva Candida, opera attesa da oltre tre lustri.
    La gara per l'aggiudicazione del progetto è stata espletata e conclusa, tuttavia, l'imminente apertura del cantiere – promessa in più occasioni sia dall'Assessore Ghera che dal Presidenete del Municipio XVIII Giannini -risulta sospesa a causa dei vincoli imposti dal "patto di stabilità".
    I cittadini del quadrante Nord Ovest, stanchi di aspettare e di subire una situazione ormai divenuta insostenibile, domaniAggiungi un nuovo appuntamento per domani 28 marzo si sostituiranno all'immobilità delle Istituzioni ed "apriranno" il cantiere della via Boccea, al fine di ottenere il diritto ad una migliore qualità della vita ed ad una mobilità adeguata alle mutate esigenze dettate dall'abnorme sviluppo edilizio. L'inizativa è stata promossa da semplici cittadini ed è lontana da qualsiasi logica partitica.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*