Brexit, l’inglese sarà ancora la lingua ufficiale della Ue COMMENTA  

Brexit, l’inglese sarà ancora la lingua ufficiale della Ue COMMENTA  

brexit

La Brexit mette a rischio l’inglese come lingua ufficiale dell’Unione Europea.

La scorsa settima il popolo inglese ha deciso di uscire dall’Unione Europea mediante la Brexit. Questa decisione azzardata potrebbe avere delle grandi conseguenze, una di loro: che l’inglese non si più la lingua ufficiale dell’Unione Europea.


Fin dalla creazione dell’UE nel 1993, l’inglese è l’idioma che utilizzano – o dovrebbero utilizzare- tutti i deputati, politici e collaborarti dell’UE per comunicarci, ma questo fatto potrebbe cambiare.

Il capo del comitato per gli affari costituzionali del Parlamento, l’europarlamentare polacca Danuta Hübner, ha dichiarato lo scorso 27 giugno che l’inglese potrebbe non essere più l’idioma ufficiale.


Questa notizia è stata propagata da quasi tutti i media ed stampe dei diversi paesi europei. Ma non si tratta solo delle dichiarazioni di Hübner, dato che durante l’intero fine settimana, Jean-Claude Jucker – attuale presidente della Commissione Europea-, ha realizzato tutte le comunicazioni in lingua tedesca. Fatto che apre così la porta ad un possibile cambio linguistico all’interno del Paramento Europeo.

Ma se questo dovesse capitare, quale sarebbe allora il linguaggio ufficiale? La risposta è, il francese. Sembra che la lingua gallica potrebbe essere la sostituta di quella inglese, ma questa decisione sarebbe polemica, giacché anche il tedesco – ed altre 23 lingue- è idioma ufficiale dell’UE.

L'articolo prosegue subito dopo


Se invece, il parlamento desiderasse fare ancora uso dell’inglese come lingua ufficiale, sarà necessario realizzare un cambio del regolamento sulle lingue dell’UE.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*