Brindisi: concorso per 15 tecnici di prevenzione COMMENTA  

Brindisi: concorso per 15 tecnici di prevenzione COMMENTA  

mains de personnel soignant assistant une personne agée

Nuove opportunità per Collaboratore Professionale SanitarioPersonale di Vigilanza e di Ispezione – Tecnico della Prevenzione nell’Ambiente e nei Luoghi di lavoro.

Nuovo concorso pubblico anche se si tratta in realtà della riapertura dei termini di presentazione delle domande del concorso indetto con deliberazione D.G. n. 813 del 30.3.2009.


Requisiti richiesti:

  • Cittadinanza Italiana o di uno degli Stati Membri dell’Unione Europea ed i loro familiari, non aventi la cittadinanza di uno Stato membro, che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente ovvero cittadini di Paesi Terzi che siano titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria
  • Idoneità fisica all’impiego;
  • posizione regolare nei confronti degli obblighi di leva;
  • Godimento dei diritti politici;
  • Diploma di Laurea in Tecnico della Prevenzione (triennale) appartenente alla classe SNT/4 delle lauree nelle professioni sanitarie della prevenzione, ovvero diploma universitario di “Tecnico della Prevenzione”, conseguito ai sensi dell’art.

    6, comma 3, del D.Lgs.502/92 e successive modificazioni ed integrazioni, ovvero diploma o attestato conseguito in base al precedente ordinamento e riconosciuto equipollente ai sensi del DM 27.07.2000 al diploma universitario ai fini dell’esercizio dell’attività professionale e dell’accesso ai pubblici concorsi, con iscrizione all’albo professionale ove esistente.

Il termine per presentare le domande scade il 16 agosto, data entro cui inviare la domanda tramite raccomandata a  Direttore Generale ‑ “Azienda Sanitaria Locale Brindisi” — Area Gestione del Personale — Via Napoli n.

8 — 720100 Brindisi, oppure via Posta Elettronica Certificata Pec all’indirizzo protocollo.asl.brindisi@pec.rupar.puglia.it.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*