British Museum: il “Calice Warren” è un falso COMMENTA  

British Museum: il “Calice Warren” è un falso COMMENTA  

 

Il “Calice Warren” è un falso. Si tratta di una delle più preziose opere d’arte del periodo augusteo conservata al British Museum.

L’opera sarebbe stata realizzata da un falsario intorno al 1900.


La rivelazione arriva al settimanale ‘Die Zeit’. L’archeologo italiano Luca Giuliani, direttore del “Wissenschaftskolleg” di Berlino, spiega – infatti- che il calice argenteo di epoca romana, raffigurante esplicite scene omoerotiche, è stato in realtà fatto da un falsario intorno al 1900 e venduto nel 1911 al collezionista britannico Edward Perry Warren.


Poi il calice fu venduto al  British Museum, che lo acquistò nel 1999 per un prezzo di 1,8 milioni di sterline, la somma più alta mai pagata dal museo per l’acquisizione di un’opera d’arte.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*