Brucia vivo il padre perché non gli dà soldi COMMENTA  

Brucia vivo il padre perché non gli dà soldi COMMENTA  

Si trova ricoverato con gravi ustioni all’Ospedale “Regina Margherita” di Comiso Mirko Bottari, il ragazzo di ventuno anni disoccupato che ieri ha cercato di bruciare vivo il patrigno, Vincenzo Archidiacono, perché non gli dava abbastanza soldi. Il giovane, interrogato dal magistrato, ha confermato di aver commesso l’insano gesto perché il padre si era rifiutato di dargli dei soldi il giorno prima.

Leggi anche: Genitori danno per errore metadone alla figlia: bimba ricoverata


Il delitto si è consumato in una situazione familiare molto precaria e difficile: il gip di Ragusa, dopo il primo interrogatorio, dovrà decidere se convalidare o meno il provvedimento restrittivo.

Leggi anche: Studente 22enne controlla il conto online e fa una scoperta choc

Tra il ragazzo e suo padre vi erano ultimamente continue lite ed il motivo era sempre uno: il denaro.

Leggi anche

SQUIRTING.
News

Squirting: cos’è e in cosa consiste

Che cos'è lo Squirting? Qual è il modo migliore per praticarlo e in cosa consiste? Scopriamo insieme tutti i segreti dello Squirting. "Squrting" è una parola inglese che identifica l'eiaculazione femminile, cioè la fuoriuscita di una grossa quantità di liquido dai condotti intorno all'uretra durante l'arrivo dell'orgasmo. Il fenomeno è ancora molto studiato e ricercato poichè gira intorno alla possibilità dell'esistenza del Punto G a cui ancora moltissimi medici non sanno dare spiegazione. Il liquido che viene espulso appare a "getto" poichè esce attraverso le contrazioni muscolari involontarie, tipiche degli organi genitali femminili. Secondo gli studi fatti sul corpo femminile Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*