Brufolo sottopelle: rimedi semplici e veloci

Salute

Brufolo sottopelle: rimedi semplici e veloci

brufolo sottopelle

Un bozzo più o meno grande e arrossato ci compare addosso, fa male e prude: il brufolo sottopelle è il nemico pubblico n.1 della nostra pelle: combattiamolo

Tra gli inestetismi più odiosi e fastidiosi in tutte le età della vita, c’è sicuramente il brufolo sottopelle, considerato, – non a torto -, particolarmente subdolo e molto difficile da trattare senza peggiorare le cose… Ci guardiamo allo specchio e lo vediamo lì, magari sul nostro viso, pronto a rovinarci la giornata e ci viene una gran voglia di schiacciarlo per eliminarne l’evidente e antiestetico rossore e gonfiore sottocutaneo, ma dovremmo evitare di toccarlo, altrimenti si infiammerà ancora di più!

Siccome non è strutturato come i punti neri, più tecnicamente chiamati comedoni, che fuoriescono leggermente dal poro in cui si sono depositati sebo, polveri atmosferiche e, più in generale, micro sporcizia che li hanno generati, il brufolo sottopelle non ha una via d’uscita in superficie e si sviluppa verso l’interno, non solo sul volto ma anche in altre parti del corpo, formando una sacca di pus e diventando spesso duro e pruriginoso finchè l’infiammazione non cessa.

Il rimedio chimico più efficace e rapido per trattarlo è l’applicazione di una pomata a base di ittiolo e, nel frattempo, dobbiamo imparare le buone abitudini di pulire accuratamente la nostra pelle, mantenerla morbida ed idratata fin dall’interno del nostro organismo, adottando una dieta corretta, bevendo molta acqua ed evitando di depilarci troppo spesso, sia con il rasoio, che con cerette e creme.

Nei casi in cui l’infiammazione che ha generato il brufolo sotto la cute sia particolarmente acuta, il dermatologo potrebbe prescrivere del cortisone per via orale e poi integrare la cura con preparati sempre corticosteroidei ad uso topico; se però vogliamo provare con pazienza ad evitare medicinali, ci sono dei rimedi del tutto naturali che possono rivelarsi efficaci per il trattamento del brufolo sottopelle che ci arreca fastidio, imbarazzo e dolore:

  • Limone: il suo succo acido aiuta a riequilibrare il PH dell’epidermide.

    Possiamo assumerlo bevendolo per purificarci dall’interno, o usarlo per via locale, addizionandolo ad un cucchiaio di zucchero per renderlo più denso ed applicandolo sulle zone interessate. Basta lasciarlo agire per due minuti e poi risciacquare.

  • Acqua ossigenata: possiamo metterne qualche goccia su un batuffolo d’ovatta e poi passarlo sul brufolo e sulla parte circostante, per disinfettare e disinfiammare la pelle.
  • Bicarbonato di sodio o dentifricio: sono entrambi in grado di asciugare e ridurre le dimensioni anche dei brufoli sottopelle e vanno applicati direttamente sui foruncoli e lasciati in posa per un quarto d’ora. Risciacquare poi la zona con molta cura e non ripetere il trattamento più di una o al massimo due volte al giorno, per evitare di seccare troppo la pelle.
  • Olio di Melaleuca (Tea Tree Oil): dev’essere necessariamente puro e prodotto in Australia per poter essere considerato “originale” e per avere efficacia. Va spalmato sui brufoli e lasciato agire per almeno un’ora e poi sciacquato con acqua tiepida.
  • Aglio: per la sua naturale proprietà antibatterica, si rivela molto utile per combattere le manifestazioni acneiche.

    Bisogna strofinarne uno spicchio sulla zona interessata, ripetendo l’operazione più volte nel corso della giornata. L’aglio non dovrebbe mai mancare neanche cotto nella nostra alimentazione, perché giova non solo alla salute della pelle, ma a tutto il nostro organismo.

  • Gel all’Aloe Vera: lo si può applicare direttamente sul brufolo ed aspettare 15 minuti prima di risciacquarlo, oppure aggiungerne un cucchiaino ad un comune esfoliante, eliminando così efficacemente le cellule morte e favorendo la naturale ricostruzione dell’epitelio.

Per finire, vi segnaliamo che esiste anche un metodo d’urto per togliere di mezzo i foruncoli visibili e presenti in zone facili da trattare come il viso, ma non sempre è efficace anche per i brufoli sottopelle. Potrebbe comunque valer la pena fare un tentativo, soprattutto se abbiamo un appuntamento importante e ci sentiamo a disagio per questi inestetismi: ci serviranno del filo o, meglio ancora, del nastro interdentale e un collutorio che contenga anche una percentuale di alcool.

Tagliamo una ventina di centimetri di filo interdentale e, avvolgendone le estremità intorno agli indici delle mani, tendiamolo molto bene e poi appoggiamolo accanto al brufolo che vogliamo eliminare: passiamo avanti ed indietro il filo, strofinando la pelle ed insistendo sopra il foruncolo, ripetendo l’operazione quanto basta per farlo sparire.

Bisogna aver cura di eliminare perfettamente tutti i residui del comedone, per evitare che infettino i pori vicini e poi risciacquare con acqua tiepida. Laviamoci bene le mani e poi mettiamo del collutorio sulla punta delle dita e tamponiamo l’area per fermare la fuoriuscita di sangue e disinfettare.

I nostri consigli

Per avere una pelle levigata e senza brufoli si può utilizzare in combo con altri prodotti anche il Derma Roller. E’ un valido aiuto per l’igiene del viso oltre ad essere molto semplice da usare

Mi raccomando, fateci sapere se funziona!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche