Brunetta assenteista al Comune di Venezia: licenziato COMMENTA  

Brunetta assenteista al Comune di Venezia: licenziato COMMENTA  

20120611-141727.jpg

Predica bene e, evidentemente, razzola mare il cacciatore di fannulloni Renato Brunetta. Il condottiero delle sante crociate contro chi non svolge con dedizione il suo lavoro è stato licenziato – si legge in una nota del capogruppo PDL Stefano Zecchi – ” per l’assenza dalle iniziative relative al lavoro del Consiglio comunale”. Sempre per lo stesso motivo, il Gruppo consiliare Lista Brunetta, cambia nome in “Impegno per Venezia, Mestre, isole”.

Brunetta nel 2010 si candidò alle elezioni per il sindaco di Venezia ma fu sconfitto da Orsoni. In campagna elettorale Brunetta promise che i suoi impegni a Roma non gli avrebbero impedito di essere costantemente presente a Venezia per svolgere la sua attività politica.

L’ex ministro, dunque, non era all’altezza di ricoprire un doppio incarico.

Leggi anche

14 Commenti su Brunetta assenteista al Comune di Venezia: licenziato

  1. il miniministrino brunetta, artefice del ritardato pagamento della mia pensione, l'anima dé li mejo mortacci sua…

  2. il miniministrino brunetta, artefice del ritardato pagamento della mia pensione, l'anima dé li mejo mortacci sua…

  3. Se il licenziamento fossi reale, sarebbe un po piu credibbile la politica italiana……Bru…Ber…i nanetti (intelletuali) insomma neanche al circo servono

  4. COME CITA LA CANZONE: HA IL CUORE TROPPO VICINO AL BUCO DEL CULO
    nano ti ricordi i calci in culo all'università

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*