Bruxelles: la strage di un anno fa. Il ricordo di una nazione contro il terrorismo

News

Bruxelles: la strage di un anno fa. Il ricordo di una nazione contro il terrorismo

Bruxelles: la strage di un anno fa. Il ricordo di una nazione contro il terrorismo
Pannello commemorativo delle vittime degli attacchi del 22 marzo 2016 all'aeroporto di Zaventem e alla stazione della metropolitana di Maelbeek.

Il Belgio si ferma per commemorare le 32 vittime della strage di Bruxelles di un anno fa. Celebrazioni all’aeroporto e alla fermata della metro di Maelbeek.

Un minuto di silenzio quando sono scoccate le ore esatte delle esplosioni e l’inaugurazione di un monumento per ricordare le 32 vittime e gli oltre 300 feriti della strage di Bruxelles del 22 marzo 2016. Così il Belgio ha deciso di celebrare l’anniversario degli attacchi all’aeroporto di Zaventem e alla stazione della metropolitana di Maelbeek. I più gravi in tutta la sua storia, che sconvolsero non solo la città e la nazione, ma anche il mondo intero. Alle commemorazioni hanno presenziato il re Filippo e la regina Matilde, il premier Charles Michel, i superstiti e i familiari delle vittime.

Un primo momento di silenzio è stato osservato all’aeroporto alle 7.58, l’ora in cui due kamikaze fecero scoppiare altrettanti ordigni all’interno dello scalo. La commemorazione si è poi spostata alla stazione della metro di Maelbeek, dove un secondo minuto di silenzio è scattato alle 9.11. Contestualmente si sono fermati anche tutti i mezzi pubblici di Bruxelles. Nei giorni scorsi la compagnia di trasporti urbani della capitale belga aveva annunciato sul proprio sito che il personale a bordo dei mezzi avrebbe adottato una diversa forma di commemorazione: un minuto di rumore a cui i passeggeri erano invitati a unirsi con applausi. Nel corso delle celebrazioni sono stati letti i nomi di tutte le vittime e il sovrano ha poi deposto una corna di fiori.

Le commemorazioni in ricordo della strage di Bruxelles di un anno fa proseguono con l’inaugurazione alla presenza delle autorità di un monumento a rue de la Loi, nei pressi della sede delle principali istituzioni comunitarie, che ricorda tutte le vittime di attentati terroristici. Da mezzogiorno in poi, invece, si terrà una manifestazione in piazza della Borsa, la stessa nella quale gli abitanti della capitale belga si riversarono il giorno degli attentati in segno di cordoglio e di resistenza contro la minaccia jihadista.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...