Ca Foscari recupera due Preziosi Relitti COMMENTA  

Ca Foscari recupera due Preziosi Relitti COMMENTA  

Due preziosi relitti sono stati ritrovati e restaurati al largo dell’isola di Meleda in Croazia, grazie al team di Ca’ Foscari.

Si tratta di due testimonianze preziosissime:  una nave di un mercante veneziano proveniente da Costantinopoli con un carico di ceramica turca della città di Iznik, nell’ultimo ventennio del sedicesimo secolo e, presso capo Stoba,  un’altra nave veneziana, che seminò sul fondale un carico di vetri di area palestinese e anfore del mar Nero che si presume contenessero vino.


. “Il relitto del sedicesimo secolo – ha spiegato Carlo Beltrame, docente di Archeologia marittima, che ha coordinato la missione con Sauro Gelichi – dopo l’impatto con lo scoglio è scivolato su un fondale molto profondo, tra i 35 e i 47 metri, e questo ha richiesto un’organizzazione particolare negli scavi, con l’utilizzo tra l’altro di speciali miscele d’ossigeno.

Abbiamo quindi analizzato i resti dello scafo ligneo, trovando, oltre alla rarità della campana di bordo che ci ha permesso di datare la costruzione al 1567, ancore, artiglieria in bronzo e oggetti di vita di bordo, avendo la conferma che si trattava di un’imbarcazione veneziana per la presenza di ceramiche venete, artiglierie e ossa di maiale che ne hanno escluso l’origine araba”.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*