Caccia turco abbattuto dalla Siria, Ban Ki-moon preoccupato - Notizie.it

Caccia turco abbattuto dalla Siria, Ban Ki-moon preoccupato

Esteri

Caccia turco abbattuto dalla Siria, Ban Ki-moon preoccupato

Ban Ki-moon, durante un colloquio telefonico con il ministro degli esteri turco Ahmet Davutoglu, ha espresso la sua preoccupazione per le conseguenze dell’abbattimento del caccia turco ad opera dell’aviazione siriana. “Le Nazioni Unite – ha detto ancora Ban – sono disposte a fornire qualsiasi sostegno che possa essere utile in questa difficile circostanza, ed è importante che la situazione venga affrontata attraverso i canali diplomatici”. Damasco si difende dicendo di non essere a conoscenza della nazionalità dell’aereo al momento del suo abbattimento e che era stato violato il suo spazio aereo. Di tutt’altro avviso la turchia che, attraverso Davutoglu fa sapere: “Sapevano a che Paese apparteneva l’aereo dalla sua sagoma, dai colori e dalla traccia di volo. In ogni caso, abbiamo le intercettazioni radio da cui emerge che sapevano che l’aereo era nostro”. Il governo turco – riporte l’Ansa – ha chiesto la convocazione di una riunione della Nato sulla vicenda i cui sviluppi saranno uno dei temi affrontati domani a Lussemburgo dai ministri degli esteri dell’Ue e martedì ne parlerà la Nato a Bruxelles.

Secondo la portavoce della Nato a Bruxelles, Oana Lungescu, la Turchia “ha chiesto consultazioni in base all’articolo 4 del Trattato di Washington. In base all’articolo 4 ciascuno degli alleati può chiedere consultazioni quando ha l’impressione che la sua integrità territoriale, la sua indipendenza politica o la sua sicurezza viene minacciata”. Il ministro degli esteri britannico William Hague ha definito “scandaloso” l’incidente, e ha fatto sapere cheLondra è pronta a sostenere una “azione energica” nei confronti della Siria al Consiglio di siciurezza dell’Onu. “Sono profondamente preoccupato dalle azioni del regime siriano” e l’abbattimento del Phantom turco sottolinea quanto Damasco “si sia spinta oltre il limite dell’accettabile”, ha concluso Hague

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche