Cagliari-Empoli, probabili formazioni Serie A 14 marzo 2015 - Notizie.it

Cagliari-Empoli, probabili formazioni Serie A 14 marzo 2015

Calcio

Cagliari-Empoli, probabili formazioni Serie A 14 marzo 2015

sarri-zeman

Cagliari-Empoli: le probabili formazioni.

Sardi in piena emergenza, Sarri con Valdifiori squalificato.

Cagliari-Empoli di domani sera è la gara del ritorno di Zeman sulla panchina sarda e con lui c’è anche il ritorno al classico 4-3-3. L’Empoli insegue il settimo risultato consecutivo e magari la seconda vittoria esterna dell’annata.

Zeman torna ma la sua squadra è in piena emergenza, mancheranno infatti oltre agli squalificati Avelar e Cossu, anche gli infortunati Capuano, Gonzalez, Donsah ed Ekdal. Un’emergenza che al Cagliari proprio non serviva vista la preoccupantissima zona di classifica, ma Zeman da vecchio saggio non fa drammi ed è pronto a giocarsi la gara con tutti i mezzi a sua disposizione. Quasi certo l’impiego in difesa di Ceppitelli, che con il boemo ha sempre giocato, il tridente d’attacco dovrebbe essere formato da Farias-Sau- M’Poku.

Sarri avrà invece la rosa quasi al completo anche se alcuni calciatori non sono al massimo della forma, ma gli mancherà un uomo fondamentale nello scacchiere tattico come Valdifiori (molto corteggiato dai grandi club), fermato per un turno dal Giudice Sportivo.

Al suo posto Signorelli, mentre in difesa se non dovesse farcela Tonelli è già pronto Barba. Intanto si è finalmente conclusa la telenovela Pucciarelli, il quale ha firmato il prolungamento del contratto fino al 2017.

L’arbitro della gara sarà l’internazionale Rizzoli.

Le Probabili Formazioni:

Cagliari (4-3-3): Brkic; Balzano, Ceppitelli, Diakitè, Murru; Dessena, Conti, Crisetig; Farias, Sau, M’Poku.

Empoli (4-3-1-2): Sepe; Hysaj, Rugani, Tonelli, Mario Rui; Vecino, Signorelli, Croce; Saponara; Maccarone, Tavano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Patrizio Annunziata 947 Articoli
Vivere di calcio e sport con passione cercando sempre di essere imparziale e raccontare solo e senza mezzi termini la pura realtà dei fatti per rendere un servizio degno ai lettori.