Cagliari, scuola estiva internazionale sui diritti umani COMMENTA  

Cagliari, scuola estiva internazionale sui diritti umani COMMENTA  

L’Università degli Studi di Cagliari ha pubblicato ieri il Bando per la partecipazione alla prima edizione della Scuola estiva internazionale “Europe, Regions and Human Rights”. A questa Summer School potranno partecipare 40 studenti, dieci per ciascun ateneo coinvolto (Cagliari, Glasgow, Madrid, Marburg), iscritti alla facoltà di Giurisprudenza, in possesso di alcuni requisiti specificati nel bando e saranno selezionati quelli più meritevoli.


Le lezioni sono gratuite e si svolgeranno nei locali della facoltà in Viale Sant’Ignazio, saranno in lingua inglese e dureranno due settimane: verranno discussi argomenti di attualità, tra cui quello della governance multilivello in Europa riguardo ai diritti, attraverso lezioni frontali e workshop.


Tale “laboratorio giuridico” coinvolgerà anche i docenti e si svilupperà in un’ottica internazionale, non trascurando però lo studio dei diritti umani relativi alla nostra nazione.

La partecipazione a questa iniziativa sarà riconosciuta come attività formativa all’interno della Facoltà di Giurisprudenza: la frequenza con profitto prevede l’attribuzione di 4 cfu per un totale di 100 ore (lezioni in aula + attività integrativa).

Il Bando è consultabile nel sito della Facoltà di Giurisprudenza, http://giurisprudenza.unica.it/ , e nel sito dell’Università degli Studi di Cagliari, www.unica.it , nella sezione Mobilità Studentesca e Fund Raising.

L'articolo prosegue subito dopo

La scadenza per presentare la domanda di candidatura è fissata al 29 febbraio.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*