Cala al 4,3% il rapporto tra deficit e PIL nei primi nove mesi dell’anno

Economia

Cala al 4,3% il rapporto tra deficit e PIL nei primi nove mesi dell’anno

Mario Monti
Mario Monti

Finalmente arrivano dati parzialmente positivi per i conti pubblici italiani. Secondo l’Istat, infatti, nel resoconto sui dati grezzi relativi all’indebitamento netto delle amministrazioni pubbliche, nei primi nove mesi del 2011 il rapporto tra deficit e PIL è calato al 4,3%, rispetto al 4,6% dello stesso periodo dell’anno precedente.

E’ il miglior risultato riferito ai primi nove mesi dell’anno dal 2008. Anche per quanto concerne le uscite totali, si registra una diminuzione dello 0,4% rispetto allo stesso periodo del 2010, mentre sul fronte delle entrate totali, esse registrano un aumento dell’1,4%, che diventa 1,6% se raffrontate ai primi nove mesi del 2010.

L’ultimo dato, molto importante, è quello relativo al saldo primario, che registra un segno positivo con una incidenza sul PIL dell’1,7%, nel terzo trimestre e dello 0.3% relativamente ai primi nove mesi dell’anno.

Una piccola inversione di tendenza che comunque supporta il Presidente del Consiglio Mario Monti, quando afferma che il nostro paese sta facendo quanto è nelle sue possibilità sul versante dei conti pubblici. Anche se bisognerà affrettare la fase due, quello dello sviluppo, per poter avere miglioramenti decisi dei nostri conti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...